Andres Tello a PE: “Ripartire dal secondo tempo di mercoledi. Sto prendendo confidenza con la categoria”

Andres Tello a PE: “Ripartire dal secondo tempo di mercoledi. Sto prendendo confidenza con la categoria”

Andres Tello ha parlato questo pomeriggio in esclusiva con Pianetaempoli.it

Abbiamo parlato quest’oggi con uno dei volti nuovi dell’Empoli 2016/2017, Andres Tello. Cartellino in mano alla Juve, una stagione a Cagliari in serie “B”, uno dei giocatori che vanta più minutaggio in queste prima gare dell’Empoli targato Martusciello.

Ciao Andres, torniamo alla gara di mercoledi dove purtroppo è arrivata la sconfitta con l’Inter. A freddo cosa vi è rimasto di quella gara dove, come ha detto il mister, c’è stato un po’ troppo timore soprattutto nel primo tempo

“Abbiamo iniziato un po’ a freddo perché comunque giocavamo contro una squadra forte. Peccato perché nel secondo tempo abbiamo fatto molto bene. Abbiamo comunque lavorato bene per tutta la settimana ed ora dobbiamo pensare alla Lazio che è una gara importante per noi”

C’è stato un buon secondo tempo dove l’Empoli è tornata a far vedere cose buone. E’ da li che dobbiamo ripartire?

“Sì. Anche nel secondo tempo col Torino avevamo fatto bene e dovevamo ripartire da lì…dalla sicurezza che avevamo dimostrato….andare in avanti e fare il nostro gioco”
Domenica andiamo a Roma contro la Lazio, gara sicuramente difficile ma per noi deve essere l’opportunità per tornare a fare vedere il gioco che sappiamo esprimere…
“L’idea deve essere quella, assolutamente. Abbiamo sbagliato una volta, due volte…ma ora alla terza dobbiamo partire subito dal primo tempo come abbiamo fatto nel secondo tempo di Torino e con l’Inter ed esprimere il nostro potenziale”
Vi preoccupa il calendario che ci aspetta con, dopo la Lazio, la Juve, il Genoa, il sorprendente Chievo e poi Napoli e Roma?
“Fa parte del gioco e dobbiamo trovarle prima o poi tutte. E’ così e noi dobbiamo essere preparati per questo ed affrontare le partite come si deve: in avanti, credendo che si può vincere. Siamo una squadra, un gruppo, una famiglia. Abbiamo iniziato dalla preparazione estiva per scendere in campo e fare il nostro gioco e non aspettare le squadre avversarie perché altrimenti facciamo fatica”
Tu stai giocando con grande continuità, sinonimo che il mister crede molto in te. Come giudichi, a livello personale, questa prima parte di stagione?
“La prima partita in Serie A ero timido, non avevo ancora la confidenza con la categoria. Poi però, dalla gara con l’Udinese, ho preso maggiore confidenza con il mister e con il gruppo. Penso che devo dare sempre il meglio di me stesso, andare di più. Ancora devo ancora capire ed imparare tante cose però penso che la strada è quella giusta”
Mentre per quanto riguarda il quotidiano come ti stai trovando nella nostra Empoli?
“Molto bene. E’ una città molto tranquilla che non ti fa pressioni anche nella vita quotidiana e questo fa stare bene. Tra l’altro siamo vicino a Firenze che è una città molto bella. Insomma…mi piace molto”
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy