Angella: “Contento di aver scelto Reggio”

Angella: “Contento di aver scelto Reggio”

Gabriele Angella è intervenuto alla trasmissione Fuorigioco, in onda ogni lunedì sulle frequenze di Reggio Tv. Ecco tutte le dichiarazioni dell’ex difensore azzurro:   A Pescara, si sarebbe andati senza Bonazzoli:«Sappiamo tutti il valore di Bonazzoli, ma in attacco ci sono tanti bravi gio

Gabriele Angella è intervenuto alla trasmissione Fuorigioco, in onda ogni lunedì sulle frequenze di Reggio Tv. Ecco tutte le dichiarazioni dell’ex difensore azzurro:   A Pescara, si sarebbe andati senza Bonazzoli:«Sappiamo tutti il valore di Bonazzoli, ma in attacco ci sono tanti bravi giocatori. A Pescara avremmo giocato con il coltello fra i denti».   Ora sotto con l’Empoli: «Questa sosta è servita per mettere benzina nelle gambe. Bisogna preparare bene la gara con l’Empoli, senza guardare la classifica, perché sarà una partita dura. Per me sarà una gara particolare, visto che lì ho fatto tutta la trafila. Empoli e Reggina si assomigliano come società. Qui a Reggio ci sono molti giovani del vivaio, mentre quello dell’Empoli è rinomato. L’Empoli è fatta di calciatori importanti. Dobbiamo metterli sotto, aggredirli e avere più fame. Dalla loro classifica si vede che qualcosa non funziona, però non si può giudicare, perché bisogna essere all’interno dello spogliatoio per dare giudizi».   Angella si dimostra contento della scelta di venire a Reggio:«Sono sempre più convinto che Reggio sia la piazza giusta. Dopo gli infortuni che ho avuto, devo giocare. Andare a Lecce e giocare tre partite, non era la soluzione ideale. Voglio rimettermi in gioco qui. Sono contento di essere venuto qui, a giugno si vedrà. Serie A? Devo sempre dimostrare di esserne all’altezza. Ogni anno un giocatore deve dimostrare il proprio valore. Ora io voglio fare bene a Reggio e spero un giorno di tornare in A e fare bene. Devo dire che mi ricordavo una piazza più calda. Spero che sabato ci possa essere più tifo. Sono le vittorie che creano l’entusiasmo e facendo avvicinare di più la gente alla squadra, permette di avere più gente allo stadio. Vengo da due infortuni, al ginocchio e al metatarso. A Siena ho subito quest’ultimo infortunio. Ho una voglia incredibile. Temevo di pagare dazio in queste due gare ravvicinate. A Siena mi allevano a parte, ma alla fine mi sono trovato abbastanza bene. Sono contento di fare allenamenti interi. L’impatto con la squadra è stato ottimo, sono tutti bravi ragazzi. Il mister mi sembra preparato».   «Siamo sulla strada giusta, dobbiamo continuare con questa mentalità. Dobbiamo portare a casa i tre punti, senza sbagliare». «Gregucci, come carisma, assomiglia ad Aglietti». fonte:tuttoreggina.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy