Anticipo serie B: Il Verona stende il Varese ed agguanta il Pescara

Anticipo serie B: Il Verona stende il Varese ed agguanta il Pescara

Marcatori: 43′ Maietta (HV), 79′ Ferrari (HV), 89′ rig. Gomez (HV)   Hellas Verona (4-3-3) – Rafael; Cangi, Ceccarelli (58′ Mareco), Maietta, Scaglia; Jorginho, Tachtsidis, Hallfredsson; Berrettoni (73′ D’Alessandro), Ferrari (83′ Bjelanovic), Gomez. A disposizione: Frattali,Lep

Commenta per primo!

Marcatori: 43′ Maietta (HV), 79′ Ferrari (HV), 89′ rig. Gomez (HV)

 

Hellas Verona (4-3-3) – Rafael; Cangi, Ceccarelli (58′ Mareco), Maietta, Scaglia; Jorginho, Tachtsidis, Hallfredsson; Berrettoni (73′ D’Alessandro), Ferrari (83′ Bjelanovic), Gomez. A disposizione: Frattali,Lepiller, Mancini, Russo. Allenatore: Mandorlini

Varese (4-4-2) – Bressan; Pucino, Terlizzi, Troest, Cacciatore; Rivas (73′ Martinetti), Kurtic, Grillo, Zecchin; Granoche (54′ De Luca), Neto Pereira (66′ Plasmati). A disposizione: Moreau, Corti, Lepore, Camisa, Allenatore: Maran

Arbitro: Pinzani

 

Dopo il mezzo passo falso di lunedì scorso sul campo dell’Albinoleffe, ritorna alla vittoria l’Hellas Verona, che aggancia momentaneamente il Pescara al secondo posto della classifica e nutre, nuovamente, le sue speranze per agguantare la promozione diretta in Serie A.

Senza lo squalificato Abbate, mister Mandorlini non cambia modulo rispetto all’ultima uscita degli scaligeri, ma modifica qualche pedina nel suo undici iniziale, come Cangi e Scaglia terzini ed il tridente offensivo formato da Berrettoni, Ferrari e Gomez. Risponde, invece, con un 4-4-2 Rolando Maran, con Rivas e Zecchin a dare la giusta spinta sulle fasce e la coppia Granoche-Neto Pereira in avanti.

Sin dalle prime battute i padroni di casa comandano le operazioni di gioco, con il Varese che, dal canto suo, cerca di non dare troppi spazi all’undici di Mandorlini. Sono di Ferrari le prime occasioni degne di nota, anche se è di Jorginho la chanche più importante della prima frazione di gioco, con un tiro dalla distanza, che termina fuori di pochissimo. Prima dell’intervallo, però, l’Hellas passa in vantaggio con una bella azione personale di Maietta, che, in contropiede, salta due avversari e batte Bressan con una conclusione sotto l’incrocio.

Nella ripresa il Varese non riesce a reagire e il Verona ne approfitta per controllare la partita. I gialloblu continuano ad attaccare, costringendo l’estremo difensore ospite ad un grande intervento sul tiro di Hallfredsson. Al 79′, poi, arriva il raddoppio dei padroni di casa con Ferrari, che batte Bressan con un diagonale, chiudendo di fatto la partita. Il risultato finale viene fissato all’ 89′ con un calcio di rigore trasformato da Gomez, per via di una trattenuta di Cacciatore (espulso nell’occasione, ndr) ai danni dell’ex Gubbio.

Seconda vittoria consecutiva per l’Hellas Verona, che si assicura matematicamente i playoff e che spera in un passo falso del Pescara, che domani sarà di scena sul campo della Sampdoria. Chi, invece, rischia di perdere i playoff è il Varese, che nell’ultima giornata dovrà portare a casa la vittoria a tutti i costi.

N.R.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy