Buone nuove per Pratali

Buone nuove per Pratali

Francesco Pratali ci aveva tenuto in apprensione dopo che, sabato scorso, nel corso del match con lo Spezia ha dovuto lasciare il campo per un problema alla mano, una presunta frattura ad uno o due dita. Ovviamente per il “luogo” dell’infortunio si era subito pensato che il giocatore, salvo un inter

Commenta per primo!

Francesco Pratali ci aveva tenuto in apprensione dopo che, sabato scorso, nel corso del match con lo Spezia ha dovuto lasciare il campo per un problema alla mano, una presunta frattura ad uno o due dita. Ovviamente per il “luogo” dell’infortunio si era subito pensato che il giocatore, salvo un intervento chirurgico ed un relativo obbligo a stare fermo, avrebbe potuto allenarsi con i compagni e chiamarsi in gioco per la prossima partita.   Infatti, come già raccontato nei reportage degli allenamenti, il difensore di Buti ha preso sempre parte regolarmente alle due sedute fatte fin qui svolgere, con le dita (il problema era soprattutto al mignolo) ben fasciate. Arriva però un’altra notizia positiva, infatti dalla radiografia che gli è stata fatta fare, è venuto fuori che non c’è alcuna frattura per il mignolo della mano destra, si parla solamente di lussazione.   Francesco dovrà tenere per alcuni giorni una steccatura particolare con una fasciatura che gli proteggerù l’arto da eventuali colpi e ricadute. Ed a questo punto non ci sono più dubbi sul proseguimento della settimana di lavoro e sul suo impiego sabato a Cesena.   Per quanto riguarda i giocatori ai box, come raccontanto anche ieri, ci sono diverse situazioni davvero positive, a partire da quelle degli attaccanti Mchedldize (prossimo a questo punto al rientro) e Coralli che ieri ha giochicchiato nella partitella di fine allenamento, c’è da registrare la situazione del difensore Accardi che purtoppro sta subendo dei rallentamenti nel percorso di recupero, dovuti sostanzialmente all’avvertimento di dolore ogni qual volta si prova a forzare la mano. Come detto in passato, questa doveva essere la settimana del suo rientro in gruppo, ed invece, il difensore ex Samp, lavora ancora a parte e potrebbe non essere nemmeno la prossima quella buona. Anche per Daniele Mori i tempi precisi del suo probabile impiego iniziano ad essere un rebus, tanto più che si è dovuto rifermare ed ieri si è limitato ad un allenamento in piscina. Ni. Raf.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy