Calcioscommesse, arrestato il difensore Masiello

Calcioscommesse, arrestato il difensore Masiello

Il difensore dell’Atalanta, Andrea Masiello, ex Bari, è stato arrestato questa mattina dai carabinieri nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse portata avanti dalla Procura di Bari. Assieme al calciatore sono finiti in carcere, con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all

Commenta per primo!

Il difensore dell’Atalanta, Andrea Masiello, ex Bari, è stato arrestato questa mattina dai carabinieri nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse portata avanti dalla Procura di Bari.

Assieme al calciatore sono finiti in carcere, con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva, Giovanni Carella e Fabio Giacobbe, due amici e scommettitori del difensore, ritenuti complici di alcune partite truccate del Bari della scorsa stagione. Tra queste anche il derby pugliese con il Lecce giocato al “San Nicola” e terminato 2-0 in favore dei salentini che consentì alla formazione giallorossa di centrare la salvezza nel massimo campionato.

Sono circa una ventina le persone indagate dalla Procura di Bari di cui  la metà sono ex calciatori biancorossi. Non sono esclusi ulteriori sviluppi nelle prossime ore. Gli arresti erano nell’aria già da qualche giorno, soprattutto dopo l’anticipazione da parte di Enrico Mentana al TG de La7. Le indagini sono ormai alla stretta finale da parte delle Procure ed anche il lavoro della giustizia sportiva si sta avvicinando alla conclusione. Entro la metà del mese si dovrebbero concludere le audizioni da parte della Procura Federale e, riuniti gli incartamenti, scatteranno i deferimenti verso società e tesserati.

Sono in tanti a tremare e i campionati potrebbero subìre clamorosi stravolgimenti.

Alessandro Marinai

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy