Campilongo: “Empoli, non me l’aspettavo”

Campilongo: “Empoli, non me l’aspettavo”

Salvatore Campilongo, ex tecnico della Nocerina  in questa stagione,e degli azzurri,  ha commentato in esclusiva per Tuttomercatoweb.com, punto per punto, quelli che sono gli scenari di un campionato emozionante ed incerto come quello di Serie B.   Promozione diretta – “Il Torino è una ca

Commenta per primo!

Salvatore Campilongo, ex tecnico della Nocerina  in questa stagione,e degli azzurri,  ha commentato in esclusiva per Tuttomercatoweb.com, punto per punto, quelli che sono gli scenari di un campionato emozionante ed incerto come quello di Serie B.   Promozione diretta – “Il Torino è una candidata, anche perché deve ancora recuperare la gara contro la Reggina, una squadra che sta bene finicamente. Poi Verona e Sassuolo, che sta tornando a fare risultati. Negli ultimi tempi vedo male il Pescara; la terribile scomparsa di Franco Mancini ha purtroppo scosso l’ambiente e credo che la gara subito dopo non dovesse essere giocata”.   Play-off – “Ci sono Pescara, Padova e Varese. Se il Brescia vince con la Sampdoria, in una gara fondamentale, credo che al 50% i blucerchiati saranno tirati fuori dalla corsa ai play-off. Stasera il Padova giocherà un’altra gara importante con la Juve Stabia, che sta facendo un campionato straordinario. Giocare lì non è semplice, sia per il campo che è piccolo, sia per l’erba sintetica”.   Play-out – “Sono invischiate Ascoli, Empoli, Nocerina e Vicenza. Per l’Albinoleffe è dura, il Gubbio ha destabilizzato l’ambiente con quattro cambi di tecnico. L’Empoli, poi: non me l’aspettavo, anche perché in estate erano stati fatti proclami importanti per arrivare ai play-off, ma l’assenza di Valdifiori ed il ko di Tavano hanno influito molto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy