CAOS PARMA | Il club resta senza spogliatoi, a Genova con i soldi di un’azienda di articoli per la casa

CAOS PARMA | Il club resta senza spogliatoi, a Genova con i soldi di un’azienda di articoli per la casa

[caption id="attachment_296831" align="alignleft" width="253"] Un’immagine dello spogliatoio del Parma[/caption] Da questa mattina il Parma non ha più gli spogliatoi. Gli Ufficiali Giudiziari si sono portati via, con alcuni mezzi furgonati, tutto il mobilio: dagli armadietti, alle panche, dai letti

Parma spogliatoio
Un’immagine dello spogliatoio del Parma

Da questa mattina il Parma non ha più gli spogliatoi. Gli Ufficiali Giudiziari si sono portati via, con alcuni mezzi furgonati, tutto il mobilio: dagli armadietti, alle panche, dai lettini per i massaggi, a tutti gli accessori degli spogliatoi. Così il Parma, dopo aver perso pullman, auto e pulmini, dopo aver perso la palestra, il mobilio dello staff tecnico e degli arbitri, non ha più nemmeno quello dei calciatori.

.

La situazione è sempre più critica: intanto l’ufficio marketing gialloblu, quello storico del club e non l’entourage di Manenti, ha chiuso un contratto di sponsorizzazione di circa 20mila euro con una nota azienda di articoli per la casa. Una sponsorizzazione che permetterà al Parma di affrontare la trasferta con il Genoa (costo viaggio, pernottamento, pranzo e cena dei tesserati, ect ect) e scongiurare così lo sciopero dei calciatori: sulle maglie gialloblu comparirà così il logo dell’azienda che per il momento ha firmato il contratto per la sola gara con i liguri.

.

Ancora non ci sono ufficializzazioni sull’eventuale disputa del match Genoa-Parma o meno, prossime ore sicuramente decisive.

.

Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy