Carli: “Basta parlare di mercato, concentriamoci solo sulla salvezza”

Carli: “Basta parlare di mercato, concentriamoci solo sulla salvezza”

Il direttore sportivo azzurro Marcello Carli, in una conferenza stampa appositamente organizzata, ha voluto chiarire alcuni aspetti, soprattutto quelli legati al mercato. Ecco le sue parole:   “Negli ultimi giorni, soprattutto mediaticamente, l’attenzione mi sembra più rivolta al mercato che

Commenta per primo!

Il direttore sportivo azzurro Marcello Carli, in una conferenza stampa appositamente organizzata, ha voluto chiarire alcuni aspetti, soprattutto quelli legati al mercato. Ecco le sue parole:   carli marcello“Negli ultimi giorni, soprattutto mediaticamente, l’attenzione mi sembra più rivolta al mercato che al campionato: capisco che tutto ciò fa parte del gioco, ma dobbiamo renderci conto che questa squadra sta lottando per un obiettivo straordinario e impensabile come la salvezza; finchè l’Empoli non fa 40 punti non penseremo a nessun movimento. Il difficile viene adesso, perché al contrario di quello che sembra, fare 9-10 punti non sarà affatto semplice: se non perdiamo anche solo il 2% della nostra determinazione o concentrazione siamo destinati a fare una figura che ci comprometterebbe tutto. Perciò io sono anche un po’ arrabbiato, perché sembra che a Empoli, dall’allenatore in poi, siano tutti in procinto di spiccare il volo: non è così, anche perché Sarri ha due anni di contratto e la nostra idea sarebbe addirittura quella di allungare per altri anni. Se poi sarà il mister a chiederci di andare altrove ne parleremo a tempo debito, ma dovrà comunque passare da noi. Per quanto riguarda i calciatori, nessuno è al momento sul mercato: tutti parlano ad esempio di Valdifiori ma non abbiamo preso accordi con nessuno. Ci tengo a ribadirlo: fino a che non saremo salvi, non vogliamo di parlare di mercato; il resto sono tutte chiacchere, l’Empoli non è un supermercato. Vogliamo pensare al futuro con idee nuove, che magari nei prossimi giorni verranno spiegate dal presidente, che ci possano far progredire come società, ma in questo momento non pensiamo assolutamente al mercato. Dopo anni difficilissimi stiamo vedendo la luce e non vorremmo rovinare tutto: il prossimo tesserato dell’Empoli che parlarà di mercato verrà multato. Di offerte non ce ne sono: se un giorno saremo salvi e avremo delle offerte, penseremo a prenderle in considerazione”.   Il ds ha parlato poi della vicenda-Pucciarelli: “Pucciarelli ha fatto la sua scelta, la sta portando avanti e non ci sono novità: non è fuori rosa, ma se penso all’Empoli del futuro lo penso senza Manuel sinceramente; vogliamo calciatori convinti, prendiamo atto della sua volontà ma ne sono dispiaciuto perché in lui credevo molto. Per me il contratto era una cosa scontata, ora mi rendo conto di aver preso un abbaglio anche perché, se l’avessi saputo, avrei probabilmente ingaggiato un altro attaccante a gennaio. Gli auguro un futuro importante, tra un anno e mezzo potrà andare  al Real Madrid, al Barcellona o dove vorrà”.   Sul mercato in entrata, Carli ha poi specificato: “In entrata la situazione è un po’ diversa, perché dobbiamo vedere una prospettiva di futuro. Qui si era un po’ persa la speranza e l’ambiente era un po’ appiattito: ci siamo ripresi e vogliamo fare qualcosa di bello. I nostri osservatori stanno verificando, stanno trovando nuove idee su cui investire, per ora questo è un mercato che non porta danni, ma solo speranze. Viviani? È ancora prematuro parlare di qualcuno in particolare; lui un ragazzo che conosciamo e che fa parte del profilo di giocatore che noi cerchiamo, ossia giovane e pronto a esplodere e a mettersi in gioco. Quando abbiamo fatto questo tipo di scelte, abbiamo sbagliato raramente”.   Simone Galli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy