Classifiche a confronto: pari con Giampaolo, -3 con Sarri

Classifiche a confronto: pari con Giampaolo, -3 con Sarri

Una partenza assolutamente in linea con quelle delle ultime serie A per Martusciello.

7 commenti

La partenza degli azzurri, dal punto di vista dei numeri, puo’ essere considerata come non positiva. Questo quanto oggettivamente si avverte. Gli azzurri di mister Martusciello in queste prime sei giornate di campionato hanno raccolto 4 punti figli della vittoria interna con il Crotone e del pari esterno di Torino. Da evidenziare come pero’ anche la scorsa stagione, quella che ha visto l’Empoli piazzarsi al decimo posto in serie A, gli azzurri dopo le prime sei giornate avessero i medesimi 4 punti. Infatti con Giampaolo arrivarono due sconfitte alle prime due (Chievo e Milan) poi il pari con il Napoli alla terza, la vittoria di Udine e poi due sconfitte pesanti con Atalanta e soprattutto Frosinone quando in molti cantavano già il “de profundis” alla squadra.

Qualcosina in più aveva fatto due anni fa Sarri sfruttando pero’ la gara interna con il Palermo alla sesta giornata, fin li avevamo 3 punti (uno in meno) vinta con un rotondo 3-0 e portando a sei i punti dopo sei turni. Numeri questi che ci dicono che non c’è da fasciarsi la testa e che la stagione è sufficientemente lunga per poter raccontare ancora qualsiasi cosa.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ENRICO - 2 mesi fa

    SE si fa il confronto è dura
    classifica 12 Torino 8
    13 Udinese 7
    14 Sampdoria 6
    Fatto solo un punto sta li il problema

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio - 2 mesi fa

    Bisogna esse positivi, Riccardo. Crederci per primi noi tifosi, alla salvezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Riccardo - 2 mesi fa

    Certo, ma 1 anno fa dopo Frosinone arrivò il Sassuolo e vincemmo, oggi invece abbiamo la Juve. …. fate voi, ma io non sono così ottimista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. usualemi - 2 mesi fa

      Esatto.
      Il confronto dei numeri non ha senso se la situazione non viene esaminata nella sostanza delle partite giocate.
      Abbiamo perso in casa con la sampdoria, squadra normale; perso ad Udine con una squadra mediocre (l’anno scorso era più forte e noi ci vincemmo); battuto il Crotone col brivido, nonostante sia la squadra al momento più modesta della A; perso un occasione a Torino, perchè non si può non vincere una partita come quella; abbiamo perso con l’inter (che poi col Bologna ha dimostrato tutti i suoi limiti) mettendo in campo una difesa improponibile, per scelte tecniche, tanto erano giovani i 4 dietro; perso a Roma con la Lazio dimostrando che anche giocando bene, non di ottengono punti se poi non hai un giocatore (almeno 1…) che la butti dentro.
      E come dice Riccardo, domenica arriva la Juve…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Riccardo - 2 mesi fa

        Sottoscrivo tutto e aggiungo: dopo la partita con la Sampdoria ho sentito parlare di sconfitta da squadra di rango che farà bene …. ma se ha solo 6 pt? Perse tante occasioni e non si sta facendo scelte chiare sull’11 da mettere in campo, come diceva Sarri bisogna distinguere tra titolari e panchinari!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ENRICO - 2 mesi fa

          Forse si ha più panchinari che titolari?
          speriamo bene

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ENRICO - 2 mesi fa

            Siamo tornati come una volta contano gli scontri diretti e due li hai già persi
            Noi siamo abituati troppo bene ! ma anche qualche giocatore visto che ora hanno stipendi non da Empoli , sono loro i primi a doverci credere
            MAREMMA IMPESTATA

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy