Con Flavio Lazzari : ” Rimarrete nel mio cuore”

Con Flavio Lazzari : ” Rimarrete nel mio cuore”

Subito dopo aver appreso la notizia del passaggio di Lazzari al Novara, con la contropartita di Gigliotti, abbiamo contattato il centroattacco romano per capire da lui come siano andate le cose visto che per noi è stato un fulmine a ciel sereno.   Flavio, siamo rimasti basiti da quanto a

Commenta per primo!

Subito dopo aver appreso la notizia del passaggio di Lazzari al Novara, con la contropartita di Gigliotti, abbiamo contattato il centroattacco romano per capire da lui come siano andate le cose visto che per noi è stato un fulmine a ciel sereno.   Flavio, siamo rimasti basiti da quanto appreso, sinceramente non ce lo aspettavamo? Guarda fino a un giorno fa anche io non me lo sarei aspettato, visto che la mia ferma intenzione era quella di restare qui ad Empoli, felice ed orgoglioso di vestire questa maglia come più volte ho avuto modo di dirti.”   E allora cosa è successo? E’ successo che nella vita a volte si devono fare delle scelte anche se difficili perchè credetemi, la parte umana per me ha ed avrà sempre più rilevanza di quella economica.”   Spiegaci meglio… Come sapete sono stato riscattato, con mia grande gioia, dall’Empoli nel corso di questo stesso mercato, ma il mio contratto era annuale. Ho chiesto di poter aver un prolungamento di questo con un minimo di adeguamento, un piccolo ritocco, ma era il prolungamento che a me interessava. La società, in questo periodo, non è mai riuscita a venirmi incontro, ed io parallelamente ho sempre rimandato al mittente alcune richieste importanti, come da Bari per esempio. Il Novara mi ha cercato a lungo, e non ha mai mollato la presa, nonostante io avessi detto al mio procuratore che il mio interesse era solo verso l’Empoli, speranzoso di trovare questo prolungamento. Negli ultimi giorni ho avuto un proposta ancor più importante dal Novara, con tanto di richiesta da parte dello stesso allenatore, un triennale importate, ho fatto presente alla società dell’Empoli questa e loro, in poche parole, mi hanno detto di sentirmi libero di andare, senza cercare il minimo appiglio per trattenermi.”   Una decisione sofferta? Moltissimo. Ognuno potrà pensare quello che vuole, mi rendo conto che quando ci sono in mezzo i soldi si possa fare anche presto a parlare, ma i soldi, importanti per l’amor del cielo, non sono stati il fattore primario per la scelta definitiva.”   Con che spirito lasci Empoli? Con lo spirito di uno che nei fatti non si è sentito apprezzato per quanto invece detto a parole, e mi fermo qui. Vado a migliorare sotto certi aspetti, e, siccome non voglio fare l’ipocrita, è ovvio che l’offerta del Novara mi ha fatto muovere, ma a me sarebbe bastato trovare l’accordo con l’Empoli per il prolungamento ed io avrei glissato come ho fatto per tutta l’estate. Lascio un posto, una squadra, che per me è stata importante, che ho sentito mia e per la quale avrei fatto molto di più di quanto invece non potrò fare. Ho pianto lacrime vere l’8 giugno e speravo che le cose potessero andare in un altro modo. Empoli rimarrà sempre nel mio cuore, al di la di tutto.”   Vai a Novara, ed ironia della sorte ci torveremo di fronte già sabato prossimo? Questa è davvero una stranezza del destino, come il fatto che ho vinto il premio per il gol più bello, due anni fa, proprio grazie ad una reta siglata a Novara. Sabato non credo però di essere del match, ho avuto un piccolo fastidio e difficilmente verrò rischiato.”   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy