Con Francesco Tavano…

Con Francesco Tavano…

Abbiamo contattato il bomber azzurro Ciccio Tavano, dal quale sicuramente prescinde le fortune dell’Empoli in questo finale di campionato. Con il casertano abbiamo analizzato il momento della squadra e suo personale.   Allora Ciccio come va? “Tutto bene grazie. Mi sento bene fisicamente e ps

Commenta per primo!

Abbiamo contattato il bomber azzurro Ciccio Tavano, dal quale sicuramente prescinde le fortune dell’Empoli in questo finale di campionato. Con il casertano abbiamo analizzato il momento della squadra e suo personale.   Allora Ciccio come va? “Tutto bene grazie. Mi sento bene fisicamente e psicologicamente. Adesso c’è solo una voglia matta di raggiungere quel traguardo.”   Come state vivendo questo momento? “Stiamo andando molto bene, ma non dobbiamo assolutamente mollare. Siamo nella fase decisiva della stagione, e noi dobbiamo farci trovare pronti, cosi come è successo a Vicenza dove abbiamo aggredito dal primo pallone giocabile. In queste due settimane dobbiamo lavorare, come abbiamo fatto finora per cogliere i frutti di un anno di lavoro, che seppur iniziato con un’altra meta adesso ci sta facendo capire che quest’altra (i playoff, ndr.) è ampiamente meritata.”   Secondo te cosa è cambiato rispetto alla scorsa stagione, in definita siete quasi li stessi “Rispetto alla scorsa stagione innanzitutto siamo riusciti a reagire dopo il momento iniziale di difficoltà. Abbiamo avuto più continuità e c’è stata l’esplosione di alcuni giovani, che ci ha permesso di fare questi risultati. Lo scorso anno, nel momento difficile non c’è stata quella reazione che poi si è avuta solo nelle gare finali.”   A Vicenza ennesima dimostrazione di forza, non era facile fare risultato su quel campo “Come ti ho già detto, siamo entrati in campo con lo spirito giusto, siamo stati bravi a tener botta a quella che sarebbe dovuta essere la loro pressione iniziale, e a sfruttare in maniera perfetta gli spazi che loro ci concedevano; approfittando del fatto che loro si sono scoraggiati dopo il nostro primo gol.”   La squadra sta dimostrando di saper reggere la pressione, visto che la disputa dei play-off dipende solo da voi “Si la classifica dice questo. Ma noi pensiamo a vncere le partite senza pensare a altro. In definitiva se i play-off non ci fossero non sarebbe certo per colpa nostra; è logico che a questo punto ci crediamo e daremo tutto per raggiungere questo obiettivo. Il fatto che ci siano altre due/tre squadre che fanno il tifo per noi ci è totalmente indifferente.”   Per quanto ti riguarda pensi alla classifica dei cannonieri? “Come ogni attaccante è logico che ci pensi a questo punto del campionato dopo aver segnato 21 reti. Ma ora più che mai è importante il bene della squadra che è la cosa più importante rispetto ai traguardi personali.”   Guardando le statistiche personali Empoli per te ha rappresentato la realtà dove ti esprimi meglio; qui hai segnato 92 dei tuoi 173 gol in carriera c’è un motivo particolare? “Qui è dove ho iniziato, e ad Empoli devo tantissimo. C’è tutto per far bene, c’è tranquillità, la gente mi vuol bene e io mi sento a mio agio. Ci sono tutte le condizioni per rendere al massimo, e poi questa maglia per me è una seconda pelle.” . Per PianetaEmpoli.it Stefano Scarpetti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy