Con Lorenzo Stovini…

Con Lorenzo Stovini…

Messa negli archivi, con il fiocchetto rosso, la serata dell’8 giugno e già ripartiti per la nuova stagione, abbiamo contattato Lorenzo Stovini, capitano delle ultime due stagione ed adesso in stand-bye dopo che non è arrivato il rinnovo con la società azzurra. Un rinnovo (cosi come per altri ele

Commenta per primo!

Messa negli archivi, con il fiocchetto rosso, la serata dell’8 giugno e già ripartiti per la nuova stagione, abbiamo contattato Lorenzo Stovini, capitano delle ultime due stagione ed adesso in stand-bye dopo che non è arrivato il rinnovo con la società azzurra. Un rinnovo (cosi come per altri elementi) sul quale si è espresso anche di recente il Presidente spiegando i motivi dei mancati rinnovi.   Lorenzo, non ti nascondo che ha fatto un certo effetto non vederti il giorno del ritiro, anche se sapevamo che non ci saresti stato… Si, era una cosa che si sapeva. Non c’è stato il rinnovo e quindi adesso sono svincolato e non in ritiro con l’Empoli   Te lo aspettavi? Me lo aspettavo perché sentivo che c’era la voglia di ringiovanire il parco giocatori e quindi se ti devo dire che sono rimasto a bocca aperta ti direi una bugia. Non per questo però ci sono rimasto un pizzico male, soprattutto perché è stata una scelta unilaterale senza poter avere un minimo di confronto. Mi è stato detto che in questo momento non c’è la possibilità di presentarmi un offerta ed io ne devo solo prendere atto.”   Da parte tua c’era tutta la volontà nel proseguire in azzurro? Si e non lo dico da adesso. Ho voglia di giocare, credo di poter dare ancora qualcosa di importante e poi, se mai ce ne fosse stato bisgono, la notte dell’8 giugno ho sentito ancora più mia la situazione Empoli. Rispetto ampiamente le scelte della società, ma in queste non c’è una mia volontà, questo ci tengo a sottolinearlo. Credo di aver fatto bene in queste tre stagioni e nell’ultima in particolare ho avuto abbondanti attestati da diverse parti, non per ultimi i premi ricevuti in coda alla stagione.”   Si era parlato di un interesse anche di altri club, ma ad oggi non ti sei accasato con nessuno… Ho parlato con Dionigi, l’allenatore della Reggina, ma di concreto non c’era niente. Nell’ultimo periodo ho avuto altro per la testa, con il matrimonio su tutto e non ho nemmeno fatto i salti mortali per cercarmi una sistemazione.”   Adesso cosa fai? Mi sono iscritto al corso base per allenatori, Uefa B, a Coverciano. E’ l’occasione per prendere il patentino e per continuare a svolgere una preparazione per tenermi in forma, sai com’è non si sa mai..”   Ci fosse Lorenzo la possibilità più avanti in una chiamata della società azzurra? Non direi di no a priori, ci mancherebbe, non sono certo quello che mette l’orgoglio davanti alla ragione ed al cuore. Vediamo come si evolvono le cose, se si dovessero creare i presupposti, io sarei disposto a valutarli, ad un tavolino occhi negli occhi.”   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy