Con Massimo Maccarone…Big Mac is back capitolo 2°

Con Massimo Maccarone…Big Mac is back capitolo 2°

Quando nel corso del mercato di gennaio dello scorso campionato, iniziò a venier fuori il nome di Maccarone accostato all’Empoli, nella stagione che aveva già riportato Tavano e Buscè, sembrava davvero di essere di fronte alla più grande bufala di calciomercato. Ed invece Big Mac non solo tornò

Commenta per primo!

Quando nel corso del mercato di gennaio dello scorso campionato, iniziò a venier fuori il nome di Maccarone accostato all’Empoli, nella stagione che aveva già riportato Tavano e Buscè, sembrava davvero di essere di fronte alla più grande bufala di calciomercato. Ed invece Big Mac non solo tornò a vestire l’azzurro dieci anni dopo, ma si mise a disposizione come un giovane di primo pelo che doveva dimostrare a tutti chi era, giocado a livelli importanti e facendo nettamente la differenza. La stagione poi è finita, e proprio Maccarone suggellò la salvezza azzurra. Il ritorno alla Samp, l’ingaggio altissimo e sicuramente la nuova buona pubblicità che si era fatto, avevano messo il cuore in pace un po’ a tutti: sarebbe rimasta una bella esperienza. Ma lui voleva Empoli, ed Empoli voleva lui.   Cosi, come è successo per la salvezza dell’Empoli, all’ultimo minuto dell’ultimo giorno di mercato, Big Mac is back, ancora una volta e con più entusiasmo che mai. Il perchè lo spiega lui:   Era quello che volevo, lo avevo detto in tutte le salse a chi era intorno alla possibile situazione. Ho dovuto avere molta pazienza, e non credo di essere stato il solo, ma alla fine è arrivato quanto desideravo, rimmetermi la maglia dell’Empoli   Pazienza perchè ovviamente c’erano da sistemare alcune cose con la Samp. Ovviamente. Alla fine con la Samp abbiamo trovato l’accordo giusto, ovvero quello di prolungare il contratto e spalmare l’ingaggio in tre anni. Questa condizione, come una sorta di effetto domino, ha poi fatto si che si potesse materializzare il passaggio all’Empoli e che quindi la società azzurra potesse riaccogliermi.”   Tanta pazienza l’hanno avuta anche i tifosi, che in fondo, come noi, ci hanno sempre creduto. Non può che farmi piacere, ho letto diverse cose, e per uno come me, che ha sempre cercato di dimostrare il valore sul campo e non in altre sedi, vale ovviamente doppio. Cercherò di rifare più del massimo per non deludere le aspettative.”   Tra l’altro va detto che su di te c’erano diversi club, anche internazionali. Per l’Empoli hai detto di no a tutti… C’era la possibilità di andare a giocare in Romani, al Cluj, che peraltro disputa la Champions League. Ho sempre avuto le idee chiare, e nonostante in B mi avessero cercato diversi club, ho sempre detto a chi di dovere, di ringraziare ma di respingere l’offerta. Soltanto una serie A, con un progetto interessante,  forse, avrebbe potuto farmi vacillare.”   Che Empoli ritrovi? Ritrovo una squadra cambiata, ma ci sono diversi ex compagni, amici. Ritrovo anche un Empoli che viene da due belle prestazioni, peccato per sabato perchè i ragazzi avrebbero meritato la vittoria. Troverò un nuovo tecnico, che ho conosciuto tempo fa quando sono venuto in visita, con lui poi parleremo meglio e mi metterò a disposizione per quelle che saranno le sue richieste tattiche.”   Come stai? Moralmente sto a mille, ma anche fisicamente sto bene. Mi sono allenato sempre regolarmente con gli altri fuori rosa della Samp, un lavoro da campo come se dovessimo giocare noi, quindi sono pronto.”   Al. Coc.    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy