Con Salvatore Campilongo…

Con Salvatore Campilongo…

Abbiamo contattato l’ex allenatore azzurro, Salvatore Campilongo, per fare con lui un analisi di questo campionato che volge al termine e che vede gli azzurri invischiati nella lotta per evitare il playout, assieme alla Nocerina che ha in questa stagione allenato per alcune settimane.   Mis

Commenta per primo!

Abbiamo contattato l’ex allenatore azzurro, Salvatore Campilongo, per fare con lui un analisi di questo campionato che volge al termine e che vede gli azzurri invischiati nella lotta per evitare il playout, assieme alla Nocerina che ha in questa stagione allenato per alcune settimane.   Mister buongiorno e grazie per la disponibilità. Un finale di campionato davvero al cardiopalma per quanto riguarda la lotta salvezza e che ha già dato alcuni verdetti importanti, come Toro e Pescara in serie A. Partiamo velocemente da loro: Intanto buonasera e grazie a voi. C’è poco da dire, sono salite le due squadre che hanno espresso il miglior calcio in tutta la stagione ed il risultato finale è stato una logica conseguenza. Mi fa molto piacere in particolare e per il suo tecnico Zeman. Adesso sarà curioso vedere chi la spunterà ai playoff con una Samp che potrebbe sgambettare due come Verona e Sassuolo che meriterebbero come le due già citate di andare su.”   Parliamo ora della coda, dove troviamo appunto l’Empoli che adesso deve sperare nei risultati delle altre per evitare un playout che sembrerebbe segnato? La classifica adesso dice questo viste le vittorie di Ascoli e Livorno ed il pareggio degli azzurri a Grosseto. L’Empoli poteva chiudere il discorso con il Vicenza ma in quella partita ha sicuramente pagato il tour de force che ha vissuto in quel momento con tutte quelle partite ravvicinate condite dal recupero di Bergamo. Avesse vinto quel match avrebbe guardato con maggiore serenità alla prossima gara, gara che ovviamente l’Empoli ha il dovere di vincere, poi ovviamente gli altri risultati diranno se sarà salvezza o playout.”   Tu che risultati ti aspetti dall’ultima giornata? Mah, non darei per scontate tutte le vittorie delle altre. Il Padova non credo voglia lasciare l’Euganeo con una sconfitta ed ecco che se l’Empoli vincesse e l’Ascoli pareggiasse tutto potrebbe cambiare. Ma non sono poi cosi convinto che nemmeno il Vicenza abbia vita facile nell’ultima della Reggina in casa, specialmente dopo un brutto 4-1. Anche qui se il Vicenza perdesse e l’Empoli vincesse ci sarebbe un +5 che salverebbe in automatico la squadra azzurra.”   Potrebbe rientrare in corsa anche la Nocerina, dovesse come detto dir male al Vicenza? La Nocerina ha una gara difficilissima, anche in questo caso non credo che il Pescara stenda un tappeto rosso ai molossi, anche se, a differenza di Padova e Reggina, non hanno da farsi perdonare niente ai propri tifosi e quindi….”   Nei panni dell’Empoli, chi preferiresti avere in un eventuale playout tra Vicenza e Nocerina? Diventa difficile in ambedue i casi, a Nocera potrebbero però trovare un ambiente più difficile rispetto a Vicenza, ma quando sei li devi pensare a te e non a chi hai di fronte. All’Empoli posso augurare di giocare il playout con il vantaggio del doppio risultato   Domanda fritta e rifritta: ti saresti mai immaginato di vedere l’Empoli a questo punto della stagione in questa posizione? Anche la risposta è ormai rifritta. Per quelle che erano le premesse, no. Per come poi si è sviluppata la stagione direi che, purtroppo, è stata la conseguenza di una stagione sfortunata dove sono mancati forse gli stimoli giusti, in un momento del campionato, per dare una svolta e togliersi una volta per tutte da quella situazione, penso per esempio a quanto accaduto a Modena. Mi permetto solo di aggiungere che Aglietti, dal suo ritorno, ha fatto quanto di meglio si potesse fare, non era per niente facile.”   Mister, il suo futuro? E’ tutto da scrivere, ci sono dei contatti, ma vediamo come si evolveranno tante situazione che potrebbero stravolgere tante cose”.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy