Croce piace (non poco) a Lecce

Croce piace (non poco) a Lecce

Una delle sorprese più bella della passata stagione è stata indiscutibilmente quella di Daniele Croce. Il centrocampista abruzzese, fortemente voluto da mister Sarri che lo aveva giù avuto svariate volte in precedenza, era arrivato senza grandi clamori lo scorso luglio, ed anzi non sarebbe bugia

Commenta per primo!

Una delle sorprese più bella della passata stagione è stata indiscutibilmente quella di Daniele Croce. Il centrocampista abruzzese, fortemente voluto da mister Sarri che lo aveva giù avuto svariate volte in precedenza, era arrivato senza grandi clamori lo scorso luglio, ed anzi non sarebbe bugiardo dire che intorno a lui ci poteva essere anche un velato scetticismo. Già però dalla prima amichevole estiva si erano visti i numeri del giocatore, ma soprattutto si era vista l’importanza tattica nel gioco che mister Sarri faceva fare ai suoi, sia con il primo 4-2-3-1 sia con il vincente 4-3-1-2. Dopo una stagione cosi, inevitabilmente, il giocatore si è tirato gli occhi addosso di diversi club.   Il sodalizio con l’Empoli però è ben saldo, anche perché lo stesso giocatore si è trovato benissimo sotto ogni punti di vista. Anche contrattualmente, oltre ad un altro anno già in essere, ci dovrebbe essere quell’adeguamento meritato e che la società aveva già fatto capire di ben accettare. Come detto però, gli occhi addosso ci sono, ed in questo momento c’è un club che si è follemente innamorato di lui: il Lecce.   I salentini hanno l’obbligo di stravincere il prossimo campionato di Prima Divisione e per questo la dirigenza di Via del Mare è all’opera nella costruzione di una squadra che abbia poco a che vedere con la categoria che andrà a disputare, cercando giocatori di un certo calibro. Il nome di Daniele Croce è finito nella “wish list” del Presidente Tesoro che ha già sbandierato ai vari media di come, appunto, Croce sia un loro obbiettivo.   Ovviamente non c’è niente di ufficiale e non si registrano per adesso avances dirette, per adesso, né verso il giocatore, né tantomeno vero Monteboro. Non è però da escludere che in un futuro molto breve, una richiesta possa essere anche formalizzata. Per quanto ci riguarda, crediamo che la società azzurra, e soprattutto mister Sarri, ritenga il giocatore incedibile, a patto di un’offerta da capogiro che però ci piacerebbe vedere nera su bianco. Nel frattempo Croce si gode gli ultimi giorni di vacanza nell’attesa di ridipingersi le mani e la faccia di blu.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy