Da Carrara parla mister Sabatini

Da Carrara parla mister Sabatini

Rispetto al San Marco Avenza si alza di molto il valore dell’avversario. «Contro l’Empoli sarà un test provante, naturalmente in riferimento al periodo». Spiega mister Carlo Sabatini. «Non bisognerà esagerare in senso positivo, se le cose dovessero andare bene, ma neanche in senso negativo,

Commenta per primo!

Rispetto al San Marco Avenza si alza di molto il valore dell’avversario. «Contro l’Empoli sarà un test provante, naturalmente in riferimento al periodo». Spiega mister Carlo Sabatini. «Non bisognerà esagerare in senso positivo, se le cose dovessero andare bene, ma neanche in senso negativo, se le cose dovessero andare male. Siamo sempre al decimo giorno di lavoro. Chiaramente saremo molto più impegnati in fase difensiva. Sarà importante vedere la nostra reazione quando quando l’avversario entrerà con veemenza nella nostra metà campo e poi come ci proporremmo in fase offensiva contro una difesa più solida. L’Empoli ha iniziato una settimana prima di noi, ma questo vuol dire poco. Potrebbero essere già a buon punto di condizione, ma potrebbero anche aver fatto dei carichi. Quindi è sempre difficile dire che partita verrà fuori in questo momento della preparazione. Sicuramente ci troveremo di fronte a dei buoni giocatori. L’Empoli resta una formazione di serie B. Si sono molto ringiovaniti in difesa, ma in attacco restano una squadra importante con grandi numeri».   Sabatini non fa misteri sul modulo che per adesso rimarrà il 4-3-3 per trovare sempre maggiori sincronismi fra i giocatori. Qualche problema di scelta per il ruolo di terzino destro, mancando Bregliano e quasi certamente Bagnai. Il tecnico potrebbe dirottare a destra il brasiliano Kneif oppure proporre un ragazzo della Berretti. In mezzo si va verso la riconferma di Benassi e De Paola. A sinistra esordirà l’ex Spezia Daniele Pedrelli. Il giocatore si è presentato a Luni in ottime condizioni con alle spalle già una decina di giorni di lavoro e questa sera disputerà almeno un tempo. A centrocampo rispetto a domenica rientrano Corrent e Corticchia che verranno provati in varie fasi dell’incontro assieme a Ciciretti, Belcastro e lo spagnolo Juan Cruz. Abbondanza in attacco dove Sabatini potrà giostrare cinque giocatori. Il mancino Dario Venitucci (l’altro neo-acquisto insieme a Pedrelli) verrà provato come esterno destro col compito di accentrarsi e servire i compagni o andare direttamente alla conclusione. In mezzo verrà riproposto Merini al cui fianco gireranno i vari Giovinco, Mancuso e Margiotta. . calciotoscano.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy