Da Firenze…prove di turnover per la Coppa

Da Firenze…prove di turnover per la Coppa

La Fiorentina si appresta al debutto stagionale in Coppa Italia: giovedì al Franchi arriva l’Empoli. Un impegno sulla carta non proibitivo per i viola, visto che gli azzurri avranno in testa soprattutto il campionato, dove non stanno rendendo secondo le attese. Per la Fiorentina potrebbe essere qui

Commenta per primo!

La Fiorentina si appresta al debutto stagionale in Coppa Italia: giovedì al Franchi arriva l’Empoli. Un impegno sulla carta non proibitivo per i viola, visto che gli azzurri avranno in testa soprattutto il campionato, dove non stanno rendendo secondo le attese. Per la Fiorentina potrebbe essere quindi un’ottima occasione di vedere all’opera alcuni giocatori fin’ora poco utilizzati.   Tra i pali dovrebbe toccare al brasiliano Neto, al debutto in partite ufficiali in maglia viola. In difesa spazio a Romulo, mentre al centro probabilmente verrà concesso un turno di riposo a capitan Gamberini, per il cui posto sono in lizza Nastasic, reduce dall’ottima prova di sabato sera, e Camporese. Se il rientro di Natali dovesse slittare a domenica, i due promettenti centrali potrebbero anche giocare insieme. A sinistra l’onnipresente Pasqual potrebbe godere di un turno di riposo, e il suo posto a sinistra potrebbe essere preso da Gulan, al recupero dopo l’infortunio. Poche possibilità di vedere all’opera Felipe, per il quale si continua a cercare una nuova destinazione. A centrocampo dovrebbero riposare Montolivo e Berhami, con una mediana composta da Munari, Romizi e Kharja. Qualche possibilità anche per Salifu, che Delio Rossi sta tenendo d’occhio. Nel ruolo di trequartista ci sono ottime chances per Ljajic, che dovrebbe supportare il tandem offensivo composto da Santiago Silva e Babacar, in rete contro l’Empoli nella sfida di coppa della scorsa stagione.   Turnover dunque, ma con la necessità di non sottovalutare l’avversario. Anche perchè, con una posizione in campionato tutt’altro che lusinghiera, la Coppa Italia potrebbe rappresentare per la Fiorentina un’ottima scorciatoia per conquistare quel posto in Europa che rappresenta l’obiettivo dichiarato di questa stagione. E la presenza di Delio Rossi in panchina, soprannominato Re di coppe” per i suoi risultati nella competizione (un successo e un secondo posto nelle ultime tre edizioni) in questo senso è una garanzia. firenzeviola.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy