Da Genova…parla l’ex Laxalt

Da Genova…parla l’ex Laxalt

Intervista esclusiva a Laxalt nelle pagine dell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. Il maratoneta rossoblù, che pure col Chievo ha corso tantissimo per un totale di quasi 12 km, racconta come la velocità sia sempre stata la sua migliore caratteristica e come col tempo continui ad allena

Commenta per primo!
Empoli FC v L'Aquila Calcio - TIM CupIntervista esclusiva a Laxalt nelle pagine dell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. Il maratoneta rossoblù, che pure col Chievo ha corso tantissimo per un totale di quasi 12 km, racconta come la velocità sia sempre stata la sua migliore caratteristica e come col tempo continui ad allenarla: “E’ una dote che ho sempre avuto ma che adesso, grazie a Gasperini ed al suo staff, sta portando i suoi frutti. Spesso a fine allenamento mi fermo per un lavoro supplementare in palestra, la prestazione di un calciatore passa sempre attraverso la preparazione fisica”. A Genova dal gennaio 2015, l’uruguiano l’anno scorso ha giocato poco ma quest’anno è diventato inamovibile:   “E cambiata la considerazione degli altri nei miei confronti. Io però ho sempre pensato di potercela fare, per questo ho sempre lavorato duro impegnandomi al massimo”. Il cartellino però è di proprietà dell’Inter con il Genoa che però a fine anno potrà esercitare il diritto di riscatto, fissato a 2,5 milioni: “Non ci penso, secondo me bisogna sempre vivere al presente, non al futuro. Io sono qui al Genoa, sto bene e nel mio futuro c’è solo un pensiero, si chiama Empoli ed è la partita di domenica, quella che dobbiamo vincere per allontanarci dalla zona pericolosa”.  
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy