Da Novara…parla mister Aglietti

Da Novara…parla mister Aglietti

Alla vigilia di Empoli-Novara, Alfredo Aglietti prende la parola in conferenza stampa: “Stiamo bene, abbiamo lavorato bene in avvicinamento a questa sfida difficile, l’ambiente è sereno, abbiamo chiuso bene l’anno e dobbiamo riprendere dalle ultime buone prestazioni, ma guai a rilassarsi perché ci

Commenta per primo!

Alla vigilia di Empoli-Novara, Alfredo Aglietti prende la parola in conferenza stampa: “Stiamo bene, abbiamo lavorato bene in avvicinamento a questa sfida difficile, l’ambiente è sereno, abbiamo chiuso bene l’anno e dobbiamo riprendere dalle ultime buone prestazioni, ma guai a rilassarsi perché ci aspetta un impegno difficilissimo. Crescenzi? Verrà con noi a Empoli, la società ha fatto uno sforzo importante per portarlo a Novara, è un ottimo giocatore che conoscevo già. Si tratta di un giocatore giovane, ma ha alle spalle 3 campionati di Serie B che si traducono in una buona esperienza nella categoria. Non ha il posto assicurato, come tutti gli altri, dovrà dimostrare di avere grandi motivazioni, cosa di cui siamo convinti. Per quanto riguarda il campo, siamo abbastanza contati, avremo fuori  anche Motta e Baclet ma tra i convocati c’è Francesco Parravicini”   Sulla squadra: “Ho piena fiducia nel gruppo che alleno e sulle sue motivazioni, quindi sono sicuro che faremo una grande partita. Siamo motivati e questo periodo di lavoro mi fa affermare senza dubbi che la squadra sta bene. Il mio ritorno a Empoli? Una piazza importante in cui ho vissuto un periodo bellissimo, di cui nutro un ottimo ricordo. Ho ancora davanti agli occhi la splendida serata della gara playout contro il Vicenza, è stato il degno suggello di una bella esperienza”   Su Saponara: “E’ vero che sono stato io il primo a farlo giocare dietro le punte, ma la maggior parte dei meriti è sua, è un ragazzo umile e volenteroso, l’ho visto crescere molto negli ultimi anni e merita pienamente le soddisfazioni che si sta togliendo”   Sull’Empoli: “Stanno bene mentalmente e credo che ci aggrediranno fin da subito e cercheranno di non farci ripartire pressando molto alti. Hanno calciatori come Tavano, Maccarone e lo stesso Saponara che se hanno spazio fanno molto male, quindi anche noi dovremo essere bravi a non farci sorprendere. La loro difesa, è vero, ha trascorso un brutto periodo, è giovane, ma nelle ultime partite è migliorata molto, trovando la giusta quadratura. La ripresa del campionato? Potrebbe anche riservare qualche sorpresa, non è facile tornare subito al meglio dopo una lunga sosta.”   Sulla formazione: “A centrocampo ci sono 5 giocatori per 3 maglie, con un ballottaggio in corso, è importante il recupero di Parravicini che è reduce da un lungo stop ma dal punto di vista tecnico e caratteriale non teme confronti. Mehmeti ha recuperato e sta bene, quindi sarà a disposizione” . Ufficio Stampa Novara Calcio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy