Da Siena…parla Conte

Da Siena…parla Conte

Grazie all’Ufficio Stampa dell’ AC Siena, siamo riusciti a metterci in contatto con il tecnico dei bianconeri, Antonio Conte. Con il mister prossimo avversario degli azzurri abbiamo realizzato una breve intervista per ascoltare quelle che sono le sensazioni pre-gara sponda Siena. Mister

Grazie all’Ufficio Stampa dell’ AC Siena, siamo riusciti a metterci in contatto con il tecnico dei bianconeri, Antonio Conte. Con il mister prossimo avversario degli azzurri abbiamo realizzato una breve intervista per ascoltare quelle che sono le sensazioni pre-gara sponda Siena.

Mister lunedì si giocherà il derby, un derby molto sentito in ambedue le città. E il lavorare a porte chiuse sia da voi che da noi dimostra tutto:

Antonio ConteE’ una gara importante e come ogni derby rappresenta un qualcosa che va al di là della normale gara di campionato. La scelta delle porte chiuse è semplicemente una precauzione e per stare più concentrati, rischiamo in questa settimana che i tifosi più che mai vengano al campo a caricare la sfida e questo preferisco evitarlo e tenere tutto l’ambiente tranquillo.”

Il Siena, certo non è una sorpresa, è in piena fuga e vincere ad Empoli potrebbe rappresentare una sorta di svolta?

Dieci giornate sono poche per parlare di svolte e fughe. La società ha un obbiettivo e sta lavorando affinché questo si realizzi. A noi sta il compito di mettere il fino in cascina e di raggiungere, se possibile, quanto prima questo obbiettivo. Dovessimo centrare la vittoria ad Empoli, non sarà facile, in tanto sarà positivo perché avremmo regalato il derby ai nostri tifosi e poi sarebbero altri tre punti che si aggiungerebbero al monte che già abbiamo. La B è un campionato difficile e lungo e non sempre i pronostici vengono rispettati, lo dimostra anche il Bari di un paio di stagioni fa. Noi comunque cercheremo, con il lavoro quotidiano, di regalare alla società ed ai tifosi l’obietto prefisso.”

Parliamo mister della partita di lunedì sera. Cosa teme del match e dell’Empoli?

Intanto e non vuol essere retorica, il fattore campanile. Poi la squadra empolese è un’ottima squadra, è imbattuta come noi, ha un’ottima organizzazione di gioco ed un muro difensivo difficile da penetrare. Ci sono ottime individualità, rientreranno i giocatori che erano fuori con la nazionale e davanti hanno giocatori capaci di metterla dentro in ogni situazione. Non mi stupisce che la formazione di Aglietti sia in quella posizione di classifica, anzi diro’ che forse le mancano alcuni punti. Credo che assisteremo ad una bella partita intensa, giocheremo entrambi per i te punti e lo spettacolo non mancherà”.

C’è stata u po’ di polemica per le restrizioni sulle vendite dei biglietti, cosa ne pensa?

Mi spiace perché sicuramente non avremo il supporto che in una gara come questa ci sarebbe sicuramente stato. Le regole al momento sono queste ed a queste dobbiamo stare, non spetta a me dire se sono giuste o  sbagliate.”

Il suo Siena come si sta preparando per il derby?

Stiamo cercando intanto di recuperare un paio di giocatori usciti malconci dalla partita con il Padova. La squadra sta bene, non ci saranno grosse rivoluzioni ma alcuni accorgimenti che ovviamente non posso raccontare proprio a voi (ride, ndr) altrimenti non avremo adottato le porte chiuse.”

Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy