Dal campo….15 gol all’Antella

Dal campo….15 gol all’Antella

  EMPOLI 15 ANTELLA 99 0   1 T  2’ Tavano; 12’ Tavano; 13’ Tavano; 15’ Tavano; 17’ Spinazzola; 30’ Tavano; 42’ Tavano; 45’ Tavano 2 T  6’ Croce; 9’ Tavano; 12′ Spinazzola; 29’ Maccarone; 31’ Maccarone; 35′ Pucciarelli; 38’ Gigliotti    

Commenta per primo!

 

EMPOLI 15
ANTELLA 99 0

  1 T  2’ Tavano; 12’ Tavano; 13’ Tavano; 15’ Tavano; 17’ Spinazzola; 30’ Tavano; 42’ Tavano; 45’ Tavano 2 T  6’ Croce; 9’ Tavano; 12′ Spinazzola; 29’ Maccarone; 31’ Maccarone; 35′ Pucciarelli; 38’ Gigliotti       Gli azzurri hanno sostenuto questo pomeriggio il primo dei tre test amichevoli programmati per questo mini-ritiro invernale in attesa di tornare al calcio che conta il 26 gennaio. Avversario degli azzurri l’Antenna ’99, squadra che la scorsa stagione ha vinto il campionato di prima categoria e che da quest’anno milita nella Promozione toscana. Tra l’altro, l’Antella è stato il secondo club allenato in carriera da mister Sarri, quando ancora si divideva tra campo e banca.   Al di la di tutto, risultato compreso, era importante vedere lo stato di forma della squadra, che dopo una settimana di stop ed una di lavoro basato sui richiami, quest’oggi era chiamata a giocare una sorta di gara vera, per quanto ovviamente i ritmi poi non siano stati altissimi anche per le nette differenze tecniche con l’avversario, differenze davvero nette. Squadra, va detto e ripetuto, che palesa un ottimo stato sia fisico-atletico che mentale. Per la cronaca è finita 15-0 per gli azzurri Gli azzurri sono scesi in campo al primo minuti impiegando il solito modulo 4-3-1-2 con Pelagotti in porta, Laurini-Romeo-Pratali-Hisay in difesa, Moro-Valdifiori-Pecorini a centrocampo, Croce trequartista con Tavano e Spinazzola davanti.   La gara la sblocca Ciccio Tavano dopo due minuti inserendosi da dietro su un bel taglio di Croce. Sempre Tavano, al 12′ trova il raddoppio dopo che il portiere biancoceleste si era superato sullo stesso Ciccio e su Spinazzola. Un minuto dopo arriva la tripletta di Tavano che deposita di piatto su passaggio di Croce che se ne era andato in contropiede. Sull’asse Tavano-Croce (ispiratissimo) si costruisce anche il poker azzurro, sempre messo a segno dal bomber di Caserta. Il quinto gol porta invece la firma di Spinazzola che in contropiede brucia il portiere avversario ricevendo una bella palla da Valdifori. Al minuto 18 viene annullato un bel gol a Pecorini che tira una botta da fuori, ma sulla traiettoria c’è un fuorigioco che fa anche arrabbiare l’ex Primavera Inter. Ovviamente per tutta la prima frazione si è giocato ad una porta sola, con diverse occasioni gol cercata anche da Davide Moro che quando in possibilità ha sempre cercato il tiro in porta. Anche al 27′ viene annulato un gol agli azzurri per fuorigioco, bella la cavalcata a sinistra di Spinazzola che l’aveva rimessa al centro per Tavano il quale insacca ma in offside. L’Antella si fa vivo un minuto dopo dove battendo un calcio di punizione dai venticinquemetri porta un suo giocatore a staccare di testa in area con palla fuori. Il duo Croce-Tavano però va ancora in gol, al 30′, dove Croce potrebbe segnare essendo solo davanti al portiere ma è altruista vedendo ancor più solo Ciccio che facile facile segna. Bel diagonale di Valdifiori al 39′ che fa la barba al palo. A 41′ Romeo parte dalla difesa palla al piede, si fa tutto il campo, arriva però stanco al tiro che esce sopra la traversa, però da apprezzare lo stato di forma del difensore siciliano. Il settimo sigillo, segnato ancora da Tavano arriva al 42′ dove Ciccio raccoglie il pallone che si era precedentemente stampato sulla traversa calciato da Moro. In chiusura di tempo c’è spazio per un altro gol di Tavano che segna da sottomisura. Una frazione che ovviamente no ha avuto storia nonostante l’impegno dell’Antella.   Nella ripresa la squadra si presenta inizialmente con gli stessi undici ad eccezione del portiere con l’ingresso di Dossena per Pelagotti. Brutto fallo, seppur involontario subito da Pratali dopo pochi minuti, che tiene leggermente in appresione, poi però il “Pampa” si rialza e torna in campo. Il primo gol della frazione, il nono del match, lo realizza finalmente Croce che sfrutta un controbalzo e si presenta davanti al portiere infilandolo. La decima rete porta la firma ancora di Tavano, al 9′, che di precisione la mette all’angolino ma grande merito di questo gol ce lo ha Hysaj che fa una bella sgroppatta portandosi via tre uomini prima di darla a Tavano. Spinazzola al 12′ si ritrova sui piedi la palla buona dopo alcuni rimpalli in area avversaria batte per l’undicesima volta il portiere dell’Antella. al 14′ dobbiamo registrare un angolo per i fiorentini che porta al tiro un loro attaccante (purtroppo non c’erano le distinte) che mette la palla di poco fuori. Al 15′ mister Sarri decide di cambiare praticamente tutti gli effettivi con una formazione che va ridisegnandosi, sempre con il 4-3-1-2 con Dossena, Tonelli, Mori, Gigliotti, Accardi, Bationo; Signorelli, Romeo; Pucciarelli; Coralli e Maccarone. Terzo gol annulato all’Empoli, precisamente a Coralli che al 19′ aveva raccolto da Pucciarelli. Fa più fatica l’Empoli nella seconda frazione che, sfiorando spesso il gol, commette anche qualche errore di troppo negli appoggi dando un pizzico di gioco in più alla formazione dell’Antella. Ci pensa però Maccarone con una fucilata da fuori area a far capire chi comanda in campo, ed al minuto 29′ l’Empoli fa 11-0. Non contento Big Mac fa lo stesso tiro un minuto dopo, qualche metro più indietro, rimettendola al sette in quello che è stato il gol più applaudito del match. Trova spazio nel tabellino anche Pucciarelli che a dieci dalla fine entra in area, fa fuori un avversario ed in diagonale segna. L’Empoli fa gioco, conquista diversi angoli, e su uno di questi arriva l’ennesimo gol, una palla messa fuori area, raccolta da Gigliotti che con un bel tocco la deposita in gol. Non arriva il gol del Cobra ma Coralli è in crescita e di qui al 26 potrebbe candidarsi ad insediare uno dei due attaccanti titolari.   Assenti alla seduta Bassi, Ferreira, Boniperti, Camillucci e Cristiano, Mchedlidze, Shekiladze, Saponara e Regini.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy