Dal campo….5-0 alla Primavera

Dal campo….5-0 alla Primavera

Si è disputata nel pomeriggio una partitella amichevole in preparazione al match di campionato che ci vedrà opposti al Vicenza. Avversari degli azzurri la Primavera di Ettore Donati.   L’incontro ha visto la vittoria dei ragazzi di Aglietti che si sono imposti per 5-0. Una gara che ovviamente p

Commenta per primo!

Si è disputata nel pomeriggio una partitella amichevole in preparazione al match di campionato che ci vedrà opposti al Vicenza. Avversari degli azzurri la Primavera di Ettore Donati.   L’incontro ha visto la vittoria dei ragazzi di Aglietti che si sono imposti per 5-0. Una gara che ovviamente più che per il punteggio interessava per capire quelle che potessero essere le indicazioni di massima in vista della ben più importante partita di sabato pomeriggio. Aglietti non è nuovo al mescolamento delle carte, ma come già anticipato ieri, sul modulo i dubbi sembrano essere ridotti al lumicino, anzi ad oggi verrebbe quasi da dire che non ce ne sono. Si dovrebbe andare verso il 4-3-1-2, un modulo che prevede il trequartista, l’indiziato sembra essere Fabbrini, una posizione che potrebbe dare alla stellina azzurra quel qualcosa in più ed ovviamente le due punte, con Mchedlidze che sembra destinato a partire dall’inizio a meno di un veloce ristabilimento di Foti che anche oggi era out. Levan comunque ha dimostrato di esserci, non avrà i novanta minuti ma c’è voglia ed a livello fisico sta bene ed oggi per quanto la partita non sia stata giocata a ritmi alti, ha fatto vedere ottime cose sopratutto ne lavoro sporco, ma da sottolineare anche due gol di cui uno molto pregievole. Qualche dubbio ce lo lascia la difesa, oggi accanto a Stovini abbiamo visto Tonelli, crediamo sia difficile che l’ex capitano della Privamera sia titolare ed allora potrebbe prevalere la tesi Mori visto che Marzoratti oggi è stato impiegato sull’esterno destro, ruolo che sabato sarà di Vinci. Dubbio anche per l’esterno destro di centrocampo, tra i presunti titolari oggi era schierato Soriano ma poi alla fine potrebbe essere scelto il solito Nardini. Dicevamo 5-0 con gol che portano la firma di Mchedlidze (2), Saponara, Coralli e Fabbrini. Da sottolineare che la formazione di Donati era molto rimaneggiata e la curiosità è stata la presenza in campo del venezuelano Paciocco. Oltre a Foti ovviamente mancava anche Lazzari per il noto problema al ginocchio. Il romano sentito in giornata ha una gran voglia di tornare presto ed ovviamente questo infortunio in questa fase del campionato lo ha fatto decisamente arrabbiare, carica che, parole sue, trasformerà positivamente non appena potrà tornare a calcare un campo di calcio.   Con l’avvicinarsi di sabato sale ovviamente la pressione per la gara, una gara importante, ma ancora una volta mister Aglietti vuole gettare acqua sul fuoco per non sovraccaricare ed evitare il cortocircuito: ” Siamo tesi al punto giusto, c’è voglia di riscatto ma c’è serenità per la consapevolezza nei nostri mezzi.Non serve a niente sovraccaricare la partita, anzi la tensione giusta deve essere quella della consapevolezza che siamo vivi e che quello che di buono è stato fatto non può essersi cancellato cosi d’un tratto, dobbiamo ripartire da li. Abbiamo ancora due giorni di lavoro che serviranno anche per migliorare la condizione di chi non è al top. “   Domani seduta di lavoro al pomeriggio e poi la squadra sarà al Palaesposizioni per la Befana Azzurra 2011.   To. Che.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy