Dal campo…ancora un rebus la formazione anti-Samp

Dal campo…ancora un rebus la formazione anti-Samp

Penultimo allenamento per gli azzurri questo pomeriggio in vista del difficile match di Coppa in programma al “Castellani” sabato prossimo con inizio alle 19:00.   Seduta, cosi come per la partitella di ieri, tenutasi a temperature davvero improponibili visto il ritorno del gran caldo. Mister Agl

Commenta per primo!

Penultimo allenamento per gli azzurri questo pomeriggio in vista del difficile match di Coppa in programma al “Castellani” sabato prossimo con inizio alle 19:00.   Seduta, cosi come per la partitella di ieri, tenutasi a temperature davvero improponibili visto il ritorno del gran caldo. Mister Aglietti ha lavorato quest’oggi principalmente sulla tattica dando impartizioni molto minuziose a tutti i suoi, a volte riprendendoli se trovati fuori posizione anche di pochi centimetri. Ovviamente il modulo, adottato nella lunga partiella a metà campo che ha chiuso l’allenamento, è stato il 4-2-3-1, ma non c’è molta chiarezza per quelli che saranno gli interpreti principali, in pochi, ad oggi, possiamo dire avere il posto assicurato. E’ sostanzialmente in due punti del campo che mister Aglietti sembra avere i dubbi maggiori: i due a protezione della difesa e gli esterni d’attacco. Per la prima situazione sono stati provati praticamente tutti con un Signorelli davvero ispirato che potrebbe alla fine strappare una maglia da titolare al cospetto di un più esperto compagno (Valdifiori l’altro indiziato a giocare). Qualche metro più avanti, scontato il Cobra come terminale offensivo, potrebbe esserci una sorta di rivoluzione rispetto al match con il Piacenza, con Tavano che potrebbe tornare a fare il trequartista con ai suoi lati Lazzari e Saponara o adirittura Cesaretti, va da se la relativa esclusione dal primo minuto per Nicolao Dumitru. Il colored azzurro, da quello emerso quest’ggi potrebbe giocare solo se alla fine, cosi come con gli emiliani, Tavano venisse ridecentrato a sinistra ed a quel punto sarebbe lui l’unico in grado di poter stare dietro il terminale offensivo. Dietro i giochi sembrerebbero più semplici da fare, anche se come giusto che sia, Aglietti si è divertito a cambiare uomini e posizioni. Per chi dovrà redigere le formazioni dovrebbe però bastare fare un copia ed incolla dei quattro nomi. Alla difesa è stato però chiesto molto, soprattutto in termini di attenzione visto che lo spessore dell’avversario sarà decisamente superiore a tutte le formazioni fino ad ora incontrate, un avversario che ha qualità e che ama molto giocare sulla fascie cercado i tagli, ed è proprio su questa situazione che si è fatto lavorare il muro difensivo maggiormente. In porta ci sarà il ritorno di Pelagotti completamente ristabilito dalla botta presa a Viareggio. Non hanno preso parte alla seduta Brugman e Mori, anche il secondo va verso la definitiva indisponibilità per sabato, mentre a parte hanno lavorato Mchedlidze, La Rocca e Pucciarelli. Da valutare le condizioni del georgiano che alla fine potrebbe però essere convocato.   Mister Aglietti rimanda tutti alla conferenza pregara di domani, che si terrà dopo la rifinitura, per le ultime e le anticipazioni sulla formazione.   Prossimo allenamento fissato quindi per domani alle ore 16:00.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy