Dal campo…avanti con la difesa a tre

Dal campo…avanti con la difesa a tre

Azzurri in campo anche quest’oggi nel secondo giorno di lavoro in vista dell’importante match di domenica (ferma la serie A) contro l’Ascoli.  I bianconeri di mister Silva arrivano ad Empoli dopo la vittoria interna con il Crotone, che ha portato cosi i marchigiani a quota 9 in classifica (10 sul c

Commenta per primo!

Azzurri in campo anche quest’oggi nel secondo giorno di lavoro in vista dell’importante match di domenica (ferma la serie A) contro l’Ascoli.  I bianconeri di mister Silva arrivano ad Empoli dopo la vittoria interna con il Crotone, che ha portato cosi i marchigiani a quota 9 in classifica (10 sul campo) anche se l’Ascoli ha particamente costruito tutto il suo bottino in casa. In trasferta per adesso hanno raccolto soltanto un punto pareggiando contro il Lanciano.   Venendo alla seduta di allenamento fatta sostenere da mister Sarri e dal suo staff tecnico, c’è da dire subito che una delle prime cusiosità sciorinate ieri sembra trovare conferme, ovvero la difesa che sarà con quasi certezza a tre. Oggi, sia nelle esercitazioni con il solo reparto arretrato, sia nella partitella tattica, si è sempre vista cosi la difesa azzurra. Una difesa nella quale potrebbe ritrovare spazio Romeo ,che ha smaltito l’infortunio e che, sembra indiziato per sostituire Accardi qualora l’ex Samp non recuperi in tempo. Pratali e Tonelli dovrebbero completare il terzetto difensivo. A centrocampo ancora invece si deve capire se utilizzare o meno il trequartista, ma di fatto c’è un Signorelli che sembra lanciatissimo verso la maglia da titolare per andare o dietro le punte o in mezzo a Moro e Valdifiori. Tutto da decidere invece per chi andrà sulle fascie. Pucciarelli sembra poter andar a destra e Cristiano (non al top) a sinistra. Da dire che oggi, causa influenza, si è fermato Spinazzola, altro candidato ad una maglia da titolare. Non partirà certamente titolare ma, domenica, l’Empoli potrebbe trovare una freccia in più nel suo arco con il rientro di Croce. Tutto deciso invece davanti dove andranno Tavano (in netta crescita) e Maccarone.   Indipendentemente se davanti sarà 4-1-2 o 5-2, mister Sarri ha insisito molto sulle verticalizzazioni ed il pressing. Molta attenzione però è stata data alla fase di non possesso, in particolare quando riparte l’azione avversaria. La squadra appare molto motivata, ed il pareggio trovato in extremis sabato scorso sembra aver dato quel qualcosa in più, in termini di cattiveria, che si stava cercando.   Alla seduta non hanno preso parte i nazionali Saponara, Mchedlidze, Ferreira e Pecorini, oltre a Spinazzola (febbre), Shekiladze (problema alla spalla), Accardi (ginocchio) e tutti i lungodegenti. Da segnalare che ieri Mori (come riportato da lui stesso sulla sua pagina facebook) ha sostenuto il suo primo allenamento, con l’Udinese.   Per domani è prevista una seduta nel pomeriggio.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy