Dal campo | Dopo l’allenamento mattutino, concesso alla squadra il pomeriggio libero

Dal campo | Dopo l’allenamento mattutino, concesso alla squadra il pomeriggio libero

La gara di Verona è ormai alle spalle e negli azzurri c’è sempre più la consapevolezza di essere in grado di raggiungere il gran traguardo della salvezza. La prossima sfida è forse la più difficile dal punto di vista mentale: il Carpi è sì penultimo a soli dieci punti ma è una squadra in cre

Commenta per primo!

La gara di Verona è ormai alle spalle e negli azzurri c’è sempre più la consapevolezza di essere in grado di raggiungere il gran traguardo della salvezza. La prossima sfida è forse la più difficile dal punto di vista mentale: il Carpi è sì penultimo a soli dieci punti ma è una squadra in crescita, reduce da quattro punti in due gare e da un’ultima trasferta vittoriosa in quel di Genova. Ecco quindi che occorrerà la lucidità e la concentrazione giusta in settimana, per non farsi trovare impreparati al cospetto degli emiliani. allenamento (4) Gli azzurri si sono allenati anche oggi, solo stamattina nella fattispecie, visto che l’allenamento pomeridiano inizialmente previsto non è stato disputato: Giampaolo ha fatto lavorare i suoi alacremente durante la mattina, così ha pensato di concedergli un giusto e meritato riposo. Dal campo arrivano notizie leggermente più incoraggianti per Zambelli, che è tornato a lavorare anche solo a parte: la sua presenza contro il Carpi rimane, allo stato attuale, fortemente in dubbio visto il persistere del fastidio al polpaccio. Anche per Levan è quasi giunto il momento di ricongiungersi coi compagni, visto che probabilmente domani sarà di ritorno dalla Georgia. Oggi si è insistito molto sulle palle inattive e sull’aspetto puramente atletico, cercando di porre un carico tale da mettere maggiore benzina negli azzurri: è forse questo l’aspetto meno positivo – se proprio si vuole trovare – delle ultime partite disputate, ossia il fatto che nel secondo tempo gli azzurri calino un poco dal punto di vista atletico. Da notare che Mario Rui e Croce si sono trattenuti un po’ di più rispetto agli altri membri della rosa, per potenziare il proprio lavoro.   Chiaramente dal punto di vista tattico niente sembra poter cambiare, nemmeno nella sfida di domenica: posto il 4-3-1-2 come modulo fisso, da cambiare comunque in corso d’opera in caso di necessità, è probabile che Giampaolo ripresenti la stessa formazione che ha violato il Bentegodi, con l’unica eccezione rappresentata dal rientro di Tonelli che, una volta scontata la squalifica, tornerà a dirigere la difesa azzurra. Scalpita anche Livaja, pronto a giocarsi il posto con Pucciarelli, mentre a centrocampo crediamo che non ci saranno sensibili variazioni, vista la quadra raggiunta dal trio Buchel-Paredese-Zielinski. Per domani è previsto un allenamento pomeridiano, sempre naturalmente nella cornice del Sussidiario.   Simone Galli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy