Dal campo…dubbi sul modulo

Dal campo…dubbi sul modulo

Azzurri in campo anche quest’oggi alle 12,30 per preparare la gara di domenica prossima a Brescia contro le rondinelle di mister Scienza.   Allenamento ovviamente condizionato dal grande caldo che è tornato in queste ultime giornate e che è iniziato con una fase di riscaldamento fatta da un b

Commenta per primo!

Azzurri in campo anche quest’oggi alle 12,30 per preparare la gara di domenica prossima a Brescia contro le rondinelle di mister Scienza.   Allenamento ovviamente condizionato dal grande caldo che è tornato in queste ultime giornate e che è iniziato con una fase di riscaldamento fatta da un bel torello sia con le mani che con i piedi. L’odierna seduta, penultima prima del match, non ha del tutto chiarificato che Empoli vedremo in Lombardia anche perché non pare cosi scontato l’assetto tattico visto che oggi si sono alternati spesso il 4-3-2-1 ed il 4-4-2, difficilmente vedremo quindi l’abituale 4-2-3-1 viste quelle che saranno le caratteristiche degli attori che scenderanno in campo domenica. Diciamo subito che Tavano, Buscè e Tonelli, ieri assenti a lavoro, erano quest’oggi regolarmente presenti e tutti e tre dovrebbero scendere in campo, l’unica eccezione potrebbe essere quella di un’esclusione di  Tonelli nel caso del primo modulo nel quale troverebbe spazio Fatic nella difesa a quattro con lo spostamento di Regini al centro. Un corposo centrocampo con Coppola, Moro e Valdifiori. Punteros Dumitru con Buscè e Tavano a supporto. In caso di 4-4-2 invece il tecnico ha messo Fatic sulla mediana con Buscè dirimpettaio e la coppia Moro-Valdifiori al centro. In difesa a quel punto ci sarebbe un puro replay di martedì scorso con Tavano e Dumitru a fare le punte. Si è però, per dovere di cronaca, insistito di più sulla prima soluzione che onestamente ha fatto anche vedere le cose migliori, soprattutto in mezzo al campo. Il rientrante Cesaretti dovrebbe quindi partire in ogni caso dalla panchina. Ovviamente sono ancora out Coralli, Brugman, Mori e Lazzari (per il romano si tratta di stiramento con una prgnosi di due settimane) con Signorelli, Mchedlidze, Schekiladze e Saponara impegnati con le rispettive nazionali.   Mister Aglietti come sempre non vuol sentire parlare delle assenze, un a giustificazione che non serve in nessun caso, avendo poi ovviamente molta fiducia in chi scenderà in campo: “ Dispiace ovviamente non poter disporre dei tanti elementi che per un motivo o per un altro non potranno darci una mano, ma non possiamo certo fermarci a piangere su questi, non sarebbe la mentalità giusta. Semmai dobbiamo essere contenti per coloro che rientrano e che daranno un contributo importante.” Lo stesso tecnico glissa sul modulo che potrebbe alla fine mandare in campo: “ Stiamo lavorando su alcune soluzione, domani nella rifinitura mi toglierò gli ultimi dubbi anche se le idee sono abbastanza chiare. Al di la del modulo, che potrà anche trasformarsi durante il match, quello che sarà importante sarà l’approccio alla partita. Voglio che la squadra non commetta gli errori delle ultime due gare, non possiamo permetterci di regalare venticinque minuti agli avversari.”   Per domani è prevista la rifinitura sempre con inizio alle 12.30.   To. Che.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy