Dal campo | Mario Rui ancora fermo ai box

Dal campo | Mario Rui ancora fermo ai box

[caption id="attachment_301372" align="alignleft" width="253"] Ph EmpoliFC[/caption] Ultimi allenamenti per l’Empoli in vista della trasferta veronese, che ci vedrà opposti all’Hellas domenica pomeriggio. Mancano solamente tre match alla fine del campionato ma, a salvezza acquisita, mister Sarri n

Commenta per primo!

Ph EmpoliFC
Ph EmpoliFC
Ultimi allenamenti per l’Empoli in vista della trasferta veronese, che ci vedrà opposti all’Hellas domenica pomeriggio. Mancano solamente tre match alla fine del campionato ma, a salvezza acquisita, mister Sarri non vuol sentir parlare di appagamento o cali di concentrazione. La sessione odierna ha riguardato in particolar modo la fase di non possesso, messa a dura prova (lo ha ammesso anche lo stesso tecnico valdarnese nel post-partita) nel derby contro la Fiorentina. I ragazzi sono stati sollecitati dallo staff tecnico azzurro e hanno cercato di mettere in campo, come sempre, il solito agonismo che contraddistingue ogni allenamento.   Purtroppo anche quest’oggi Mario Rui è dovuto rimanere a riposo, bloccato ancora una volta da quel mal di schiena che lo ha già fatto tribolare la settimana scorsa: per lui è davvero difficile un recupero per Verona e sembra certa la conferma della coppia Laurini-Hysaj sulla fascia difensiva. Sarri ha anche provato con insistenza Federico Barba, autore di un’ottima prova a Torino e sempre bravo a farsi trovare pronto in ogni occasione: il difensore romano è in forma e potrebbe far rifiatare Daniele Rugani (l’unico calciatore in Serie A, insieme a Karnezis dell’Udinese, ad aver giocato tutte le partite complete).   Detto di queste possibili novità in difesa, dovrebbe essere confermata la formazione che è uscita sconfitta dalla partita coi viola. C’è qualche speranza per Ciccio Tavano di giocarsi il posto, insieme a Pucciarelli, come partner d’attacco di Maccarone, ma il pratese sembra ancora favorito. Senza dimenticare che Levan Mchedlidze ha dimostrato domenica di poter essere utile alla causa azzurra e potrebbe ritagliarsi uno spazio importante anche in Veneto. Il modulo di partenza sarà, con tutta probabilità, il 4312 canonico, con Saponara a supporto delle due punte azzurre.   Simone Galli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy