Dal campo…obbiettivo tornare a respirare

Dal campo…obbiettivo tornare a respirare

Azzurri in campo nel pomeriggio di oggi per la seconda seduta di allenamento in vista del difficilissimo incontro di venerdi sera contro l’Hellas Verona. Di fatto la squadra si era già radunata ieri mattina all’indomani della cocente sconfitta subita contro il Modena.   Allenamento che non h

Commenta per primo!

Azzurri in campo nel pomeriggio di oggi per la seconda seduta di allenamento in vista del difficilissimo incontro di venerdi sera contro l’Hellas Verona. Di fatto la squadra si era già radunata ieri mattina all’indomani della cocente sconfitta subita contro il Modena.   Allenamento che non ha dato però particolari indicazioni se non quella che Mirko Valdifiori da oggi (ieri ha saltato la seduta dopo aver giocato con la Primavera) se la giocherà con i suoi compagni per un posto in squadra e perchè no anche dal primo minuto. provato sia come play basso sia come interno a sinistra. Il centrocampista romagnolo ha svolto la seduta per interno mostrando, oltre ad una netta crescita atltetica, anche la solita qualità che potrà tornar comoda in questo finale di campionato. E’ invece ancora ai box, o meglio a parte, il difensore Daniele Mori, e non sappiamo ancora se lui potrà essere recuperato per il match di venerdi. Cosi come Vinci che resta sempre out.   Come detto carte mischiatissime con pochissime certezze se non quelle di due tre elementi, ma per il resto, parola di mister Aglietti, giocherà chi in settimana darà le maggiori garanzie e sotto il profilo del gioco e sotto quello della determinazione. Ci sarà da capire anche come Aglietti vorrà gestire Tavano: a sentir lui nel post partita di sabato, non sarebbe blasfemo pensare ad una partenza dalla panchina affidando a Dumitru od adirittura al giovane Shekiladze la possibilità di scardinare la difesa scaligera. Da capire anche se l’uruguagio Brugman, sarà il trequartista dati gli stop obbligati di Saponara e Lazzari (domani verranno squalificati). Ultimamente il giovane talento sudamericano sembra essere scivolato nelle retrovie della gererchia di squadra. Per il resto nella seduta di oggi si sono cercate di approfondire le cose che ormai da tempo va predicando il tecnico di San Giovanni, ovvero la rapidità nel fraseggio (ben svolta nel primo tempo di sabato) e la cura della fase di non possesso dove ancora oggi l’Empoli sembra avere delle lacune.   Inutile dire che la carica dello staff tecnico verso i giocatori è stata massima, il momento è topico e nonostante il prossimo avversario sia di quelli temibili, si dovrà cercare di sfruttare al meglio ogni punto debole della formazione gialloblù, giocando anche con quella sorta di pseudo-tranquillità di chi, da quel match, non ha niente da perdere.   Per domani è prevista una nuova seduta nel pomeriggio.   To. Che.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy