Dal campo…oggi doppia seduta

Dal campo…oggi doppia seduta

Seconda giornata di lavoro per gli azzurri in preparazione alla trasferta di sabato in terra campana dove affronteremo la Juve Stabia. Le vespe sono reduci dalla cocente sconfitta di Modena con il Sassuolo per 2-1.   Quest’oggi, come quasi di routine per il martedi, si è svolta una doppia se

Commenta per primo!

Seconda giornata di lavoro per gli azzurri in preparazione alla trasferta di sabato in terra campana dove affronteremo la Juve Stabia. Le vespe sono reduci dalla cocente sconfitta di Modena con il Sassuolo per 2-1.   Quest’oggi, come quasi di routine per il martedi, si è svolta una doppia seduta di lavoro. Al mattino la squadra ha lavorato principalmente sul tono muscolare con determinate esrcitazioni fische, mentre nel pomeriggio la palla è stata maggiormente protagonista. Un allenamento, lo diciamo subito, che non ha dato particolari indicazioni, sicuramente domani, nel test contro il Signa, si dovrebbe vedere un primo abbozzo di formazione. Più che altro lo staff tecnico ha lavorato principalmente provando alcuni movimenti, andando a curare in maniera più minuziosa il fraseggio e la fase di non possesso, dove l’Empoli lamenta alcune carenze soprattutto quando attaccati centralmente, ed è proprio su questa situazione che si insitito molto. A livello di modulo c’è la sensazione che qualcosa possa cambiare, oggi abbiamo visto la squadra muoversi nelle partitelle tattiche sia con il 4-3-3 che con il 4-4-2, passando a sprazzi anche al rombo.  C’è voglia di provare sia Saponara che Brugman insieme come sembra poter essere arrivato il momento dell’altro georgiano, Shekiladze, che da tempo si sta allenando bene ed ha lasciato i più con molto curiosità dopo la bella prestazione di Firenze. Potrebbe essere lui l’ideale sostituto del connazionale Levan. Se dovesse essere a tre l’attacco, indubbiamente spetterebbe a Dumitru essere il terzo con poi ovviamente il Cobra. Provate anche soluzioni particolari come due difensori a fare gli esterni di centrocampo: la convincente prova di Regini a Cittadella ha fatto fare dei test con lo stesso ex Samp a sinistra e Tonelli a destra. Purtroppo, accanto a Francesco Tavano (che ha iniziato con buoni risultati il suo periodo riabilitativo) si devono registrare ancora le assenze di Valdifiori e Guitto. Ma se per il piccolo giocatore proveniente dal settore giovanile azzurro ci sono buone possibilità di recupero, per il romagnolo si tende a storcere la bocca alla domanda se ci sarà o meno a Castellamare.   Mister Carboni conosce bene i campi del sud e sa che oltre alla buona lena dei prossimi avversari, un coefficente in più di difficoltà sarà rappresentato proprio dal clima che si troverà nel piccolo stadio Menti: “Sarà una gara difficile, intanto perchè una squadra che gira a 32 punti sul campo non puo’ più essere considerata una sorpresa ma è una realtà, e poi troveremo sicuramente un ambiente infiammato che spingerà i locali al massimo nel proseguio del loro sogno. Noi dobbiamo resettare la gara di venerdi, stiamo lavorando molto per acquisire maggiore brillantezza. Presto per parlare di uomini e moduli, vediamo intanto chi sarà a disposizione e chi no.”   Per domani è in programma il test amichevole contro la compagine del Signa, si giocherà a Monteboro (campo sintetico) con inizio alle ore 14:30.   To. Che.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy