Dal campo…per Ficagna e Coppola lungo stop

Dal campo…per Ficagna e Coppola lungo stop

Penultima seduta di allenamento per gli azzurri in vista del match di domenica, inizio alle ore 15:00, con il Varese ospite al Castellani.   Prima fase dell’allenamento dedicata al lavoro fisico, alla quale partecipa molto attivamente anche il collaboratore di mister Pillon che è oltretutt

Commenta per primo!

Penultima seduta di allenamento per gli azzurri in vista del match di domenica, inizio alle ore 15:00, con il Varese ospite al Castellani.   Prima fase dell’allenamento dedicata al lavoro fisico, alla quale partecipa molto attivamente anche il collaboratore di mister Pillon che è oltretutto il fratello dell’allenatore trevigiano. Si è lavorato molto, sempre nella prima parte di seduta, anche sui fondamentali. La parte tattica è stata però quest’oggi importantissima, si è iniziato a lavorare più dettagliatamente sul prossimo incontro e lo stesso Pillon ha iniziato ad abbozzare quello che potrebbe essere l’undici che sfiderà la squadra di Maran. Come già detto anche ieri le scelte sono al limite dell’obbligatorietà viste le diverse assenze tra nazionali (ancora 4 azzurri non potranno essere del match) e defezioni fisiche: sono difatti ai box Coralli, Brugman, Coppola, Ficagna e Fatic. Tra l’altro arrivano brutte notizie soprattutto per il difensore ex Siena, per lui si parla di strappo e si ipotizza un mese di stop. Non è rosea nemmeno la situazione di Coppola che comunque ne avrà per quindici giorni. Flavio Lazzari, in procinto di rientrare a pieno nel gruppo sembra però non essere del tutto ok e quindi diminuiscono le possibilità anche di una convocazione per la panchina. Con il nuovo tecnico difficilmente assisteremo ad un rebus sull’assetto tattico, il 4-4-2 è il suo marchio di fabbrica ed anche in questa occasione si è lavorato su questo schema. Grande lavoro ancora sulla difesa, non subire gol sembra essere la prima delle cose nella lista del nuovo trainer azzurro da mettere a posto visto che pesano ancora come macigni quei diciassette gol subiti, anche se stavolta, inevitabilmente, si dovrà cercare di fare qualcosa in più nella fase di finalizzazione, non potendo pensare di stare attenti soltanto a non prenderle. Per questo Pillon ha provato praticamente tutti gli attaccanti a sua disposizione per capire chi possa essere l’elemento migliore, tra quelli a disposizione, da affiancare a Ciccio Tavano. Dovrebbe però essere Cesaretti a partire dal primo minuto anche se oggi ha destato buone impressioni il giovane Castellani. La formazione, di massima, dovrebbe essere quella che ha terminato il primo tempo a Livorno, con quindi Signorelli in campo a sinistra e Valdifiori centrale. In difesa tornerà al fianco di Stovini l’ex capitano della Primavera, Lorenzo Tonelli. Hanno lavorato con il gruppo alcuni elementi della Primavera di Melis, il discorso iniziato da Aglietti di lavorare spesso con i giovani va dunque avanti anche con Pillon, che si è detto molto soddisfatto di quello che ha visto dai giovani calciatori azzurri.   Per domani mattina è prevista la rifinitura ed a seguire la conferenza pregara di mister Pillon.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy