Dal campo…pronti per i numeri uno

Dal campo…pronti per i numeri uno

Dopo due giorni di riposo, gli azzurri sono tornati questo pomeriggio al campo di allenamento per iniziare a preparare la prossima sfida di campionato, quella di sabato prossimo che vedrà al capolista Torino come ospite al “Castellani”.   Allenamento quello odierno che non ha ovviamente

Commenta per primo!

Dopo due giorni di riposo, gli azzurri sono tornati questo pomeriggio al campo di allenamento per iniziare a preparare la prossima sfida di campionato, quella di sabato prossimo che vedrà al capolista Torino come ospite al “Castellani”.   Allenamento quello odierno che non ha ovviamente ne dato particolari indicazioni tattiche ne ha visto un lavoro specifico atto alla gara di sabato. Si è fatta una lunga parte atletica, anche per “smaltire” le due giornate a spina staccata, e si è poi passati al pallone con una partitella che, come già detto, ha visto molti cambi di uomini e di posizioni e non ha mostrato nessuna situazione particolare. Si è lavorato anche variando il modulo, nonostante il centrocampo a rombo non sia in discussione, il tecnico Aglietti si è giustamente sbizzarrito nel provare un paio di situazioni diverse, soprattutto in fase di non possesso, visto che anche i prossimi avversari sono molto bravi a sfruttare il contropiede.   Lunga la lista di assenti ed indisponibili all’odierna seduta di allenamento, partendo dai giustificati Ficagna e Saponara: il primo era atteso in federazione per rispondere al Procuratore Palazzi, il secondo ha invece risposto alla convocazione in Under21 per lo stage indetto da mister Ferrara. A parte ancora Valdifiori e Tonelli ai quali si è aggiunto Vinci che ha praticamente saltato le ultime settimane di lavoro. Lazzari ancora fuori, ma dovrebbe rientrare a breve, mentre oggi, per un affaticamento è restato ai box anche Tavano che è alle prese anche con il taglio alla caviglia che si è procurato venerdi sera. Si è invece rivisto Mori che ha svolto la partitella con il resto della squadra facendo vedere notevoli progressi e candidandosi già da ora alla convocazione per sabato prossimo. Torna a disposizione anche Shekiladze che è stato fuori circa due mesi per colpa di un’epatite virale.   Mister Aglietti ha impostato molto serenamente la settimana, con la consapevolezza di chi, nonostante la sconfitta di venerdi, sia sulla strada buona. Magari per scaramanzia visto il successo sul Bari, magari per trovare la giusta tensione, ha deciso di effettuare le ultime due sedute (giovedi e venerdi) a porte chiuse.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy