Dal campo | Provate le situazioni di superiorità numerica attacco/difesa

Dal campo | Provate le situazioni di superiorità numerica attacco/difesa

Continua a spron battuto la preparazione dei ragazzi di Giampaolo al Sussidiario. Siamo già al quarto giorno di ritiro vero e proprio e, come detto già ieri, si comincia a intensificare i ritmi. Viene dato spazio, in questa fase, sia alla parte fisica sia a quella tecnica, alternandole tra loro pe

Commenta per primo!

allenamento 16-07-2015Continua a spron battuto la preparazione dei ragazzi di Giampaolo al Sussidiario. Siamo già al quarto giorno di ritiro vero e proprio e, come detto già ieri, si comincia a intensificare i ritmi. Viene dato spazio, in questa fase, sia alla parte fisica sia a quella tecnica, alternandole tra loro per dar modo ai ragazzi di prepararsi bene ma anche di rifiatare.   In realtà questa mattina il mister ha lasciato maggiore libertà ai ragazzi, facendo scegliere a loro se allenarsi oppure no: questa seduta facoltativa ha visto in campo quindi meno calciatori del solito, molti dei quali impegnati con un lavoro atletico. Sono scesi in campo anche quei calciatori arrivati in ritardo e quindi in debito di allenamento. Nel caldo pomeriggio empolese si è tornati a lavorare costantemente, concentrandosi soprattutto sulle due fasi, offensiva e difensiva. Molto interessante l’esercizio che ha visto gli azzurri impegnati dapprima in un “uno contro uno”, dando sfoggio alle loro qualità tecniche e andando ad aumentare sempre di più il carico. L’esercitazione è andata avanti poi con una situazione di superiorità numerica per gli attaccanti (2 vs 1, 3 vs 2 e 3 vs 4). Al termine Giampaolo ha ordinato una sorta di partitella, basata sempre sull’attacco e sul possesso, in cui è stato provato l’ormai abituale 3-5-2. Molto sollecitati gli esterni, che hanno cercato di inserirsi e di mettere dentro palloni interessanti per le punte. Infine la fase di scarico, con esercizi appositi di stretching, prima di ordinare la fine dell’allenamento.   Simone Galli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy