Dal campo | Si comincia col ritiro vero e proprio

Dal campo | Si comincia col ritiro vero e proprio

È cominciato oggi, lunedì 13 luglio, il ritiro dell’Empoli in vista del prossimo campionato di Serie A. Quello visto finora era infatti una sorta di pre-raduno per “conoscersi meglio”, come ha sottolineato anche mister Giampaolo. Dalla data odierna il lavoro verrà intensificato e le sedute – a pa

Commenta per primo!

Allenamento 13-7-2015 Saponara e GiampaoloÈ cominciato oggi, lunedì 13 luglio, il ritiro dell’Empoli in vista del prossimo campionato di Serie A. Quello visto finora era infatti una sorta di pre-raduno per “conoscersi meglio”, come ha sottolineato anche mister Giampaolo. Dalla data odierna il lavoro verrà intensificato e le sedute – a parte i giorni in cui verranno svolte le amichevoli – avranno cadenza doppia.   Intanto, rispetto a venerdì scorso, sono tornati a Empoli quasi tutti i calciatori a cui era stato concesso un periodo di riposo maggiore, ossia Zielinski, Signorelli e Levan. Manca ancora Federico Barba, che si aggregherà ai compagni solo domani, vista la partecipazione agli Europei Under 21. La mattinata di allenamento è cominciata con il gruppo diviso in due tronconi: i difensori hanno svolto un lavoro tattico con il nuovo allenatore, sempre imperniato sulla difesa a 3 e andando a sollecitare i particolari movimenti difensivi che questa disposizione richiede. Il gruppo, per così dire, dei calciatori offensivi, ha invece svolto un lavoro fisico-atletico con il preparatore Peressutti nell’insolita veste del “percorso-vita” antistante lo stadio Castellani. I carichi di lavoro non sono sembrati particolarmente intensi, ma andranno ad aumentare sempre più nei prossimi giorni.   Nel pomeriggio la squadra ha svolto una seduta di un paio d’ore: dopo il riscaldamento, che ha visto impegnati tutti gli effettivi, l’attenzione dell’allenatore è stata posta sul possesso palla, sempre prendendo come base il 3-5-2 visto in queste prime uscite. Si sta insistendo molto su questo modulo, anche per trovare un’alternativa al già collaudato 4-3-1-2, che secondo Giampaolo i giocatori hanno già bene a mente. Una buona mezzora è stata dedicata alla fase realizzativa, con i movimenti d’attacco delle mezzali, dei tornanti e degli attaccanti.   Anche per domani è prevista una doppia seduta, come di consueto.   Simone Galli    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy