Dal campo…si guarda a Reggio Calabria

Dal campo…si guarda a Reggio Calabria

Mandato in archivio il match contro il Crotone, gli azzurri sono tornati in campo per preparare la prossima gara che vedrà come avversaria ancora una squadra calabrese, ovvero la Reggina che sabato prossimo ci ospiterà al “Granillo”.   Allenamento con pochissime indicazioni e maggiormen

Commenta per primo!

Mandato in archivio il match contro il Crotone, gli azzurri sono tornati in campo per preparare la prossima gara che vedrà come avversaria ancora una squadra calabrese, ovvero la Reggina che sabato prossimo ci ospiterà al “Granillo”.   Allenamento con pochissime indicazioni e maggiormente volto alla bonificazione per recuperare dopo il giorno di sosta. Una seduta iniziata con il classico torello, alcune ripetute sotto l’occhio vigile del preparatore Selmi e poi con la palla a riprovare alcune situazioni nelle due fasi di gioco, con un occhio di riguardo alle palle crossate in area azzurra, una delle situazioni in cui l’Empoli a volte cade. Come detto non sono arrivate indicazioni tattiche, il mister ha interscambiato tutti i giocatori a disposizione provando sia il rombo sia le tre punte, quindi sarà ancora tutto da decifrare l’assetto con cui si andrà in Calabria, per non parlare ovviamente degli interpreti, tutti, ad oggi, posso sentirsi titolari allo stesso modo. Qualche piccolo problema per Maccarone che ha dovuto lasciare il campo anzitempo, anche se sull’ex Samp arrivano rassicurazioni e ci parlano di un leggero affaticamento. La settimana ci dirà poi anche se Mirko Valdifiori si potrà dire recuperato o meno: oggi il romagnolo era regolarmente in campo ma la sensazione (speriamo sbagliata) è che non sia ancora al top. Mister Carboni dovrà già da adesso rinunciare a Riccardo Saponara che verrà squalificato ma ritroverà Marco Gorzegno che ha invece pagato il suo debito con la giustizia sportiva e sarà con molta probabilità i terzini sinistro titolare. Si sono registrate le assenze dei difensori Tonelli e Chara   Intanto il tecnico Carboni vuole ripartire dal finale della gara di sabato per la svolta del campionato azzurro: “ Ce lo siamo detti dopo la gara e lo ridiciamo oggi, si deve ripartire dall’ultima mezz’ora di sabato, da quell’atteggiamento, da quella voglia. Questa squadra ha ottimi giocatori e se ritrova un minimo di convinzione potrà dire la sua per togliersi dalla scomoda posizione in cui adesso è. L’importante adesso è stare uniti e far tesoro di quanto fatto sabato. La Reggina è squadra forte ed in casa sua rende la vita difficile a tutti, però sono convinto che se la giochiamo con la giusta serenità ed un pizzico di attenzione in più, potremmo far bene.”   Per domani è prevista una doppia seduta di allenamento.   To. Che.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy