Dal campo…si riparte dopo Cittadella

Dal campo…si riparte dopo Cittadella

Allenamento pomeridiano per gli azzurri che tornavano al campo dopo i due giorni di permesso in virtù del fatto che la prossima di campionato, in casa contro il Piacenza, sarà giocata di domenica.   Mister Aglietti ha impegnato i suoi in una seduta iniziata con la corsa di gruppo

gioia azzurra a Cittadella (foto empolifc)Allenamento pomeridiano per gli azzurri che tornavano al campo dopo i due giorni di permesso in virtù del fatto che la prossima di campionato, in casa contro il Piacenza, sarà giocata di domenica.

 

Mister Aglietti ha impegnato i suoi in una seduta iniziata con la corsa di gruppo e terminata con delle partitelle a ranghi misti giusto per riprendere il filo da dove ci eravamo lasciati. Assenti alla seduta i convocati nelle nazionali Fabbrini, Soriano ed Handanovic. In settimana poi verranno valutate le condizioni di Mchedlidze e Moro per capire se i due potranno essere del match domenica pomeriggio.

 

Con il tecnico aretino, un po’ come accade sempre alla ripresa, siamo tornati “a freddo” a rivisitare la partita con il Cittadella, che oltre a regalarci tre punti ci ha ragalato grandi emozioni: ” Grandi emozioni si che però nella fattispecie di Cittadella potevano essere evitate. Sul 2-0 la gara andava chiusa, poi alla fine è andata bene, ma facendo un’analisi del match, non posso solo soffermarmi sull’episodio del gol che ci ha regalato la vittoria. Quello su cui invece non si puo’ discutere ma solo tessere lodi ai ragazzi e per la grande voglia di non mollare fino al fischio finale.” Ci sarà tempo per parlare dei prossimi avversari, ma il mister già mette tutti in guardia: ” Non guardiamo la classifica, ora più che mai, il Piacenza per noi deve essere la Juve, non l’ultima in classifica, anche perchè verranno a giocare la partita dell’anno.”

 

To. Che.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy