Dal campo…si riparte guardando avanti

Dal campo…si riparte guardando avanti

Gli azzurri sono tornati nel pomeriggio di oggi a radunarsi per iniziare a preparare la prossima sfida di campionato, quella della maturità, che ci vedrà opposti in casa all’ultima della classe, il Sassuolo. La classica gara trabocchetto.   Allenamento ovviamente non pesantissimo,

Gli azzurri sono tornati nel pomeriggio di oggi a radunarsi per iniziare a preparare la prossima sfida di campionato, quella della maturità, che ci vedrà opposti in casa all’ultima della classe, il Sassuolo. La classica gara trabocchetto.

 

Mister AgliettiAllenamento ovviamente non pesantissimo, come si addicce al primo giorno della settimana, anche se mister Aglietti si è posto da subito con molta carica verso i suoi. Carte mischiate nella partitella di fine seduta, anche se da quel poco che si è riusciti ad intuire non dovrebbero esserci particolari stravolgimenti tattici. 

Purtroppo la gara di Livorno, oltre a farci vivere la prima sconfitta stagionale, ci consegna un’infermeria più copiosa. Oltre a Moro (oggi a parte) ed a Gorzegno che ne avrà per ancora diverso tempo, si devono registrare gli stop di Valdifiori e di Fabbrini. Per il primo si parla di costola incrinata, difficile quindi che Mirko posso essere a dar man forte contro i neroverdi, mentre per il gioiellino pisano si tratta solo di una botta al ginocchio che dovrebbe essere smaltita velocemente. Da segnalare che oggi la società si è accordata con il Montelupo per la disputa di un’amichevole nella giornata di mercoledì proprio nella vicina cittadina.

 

Mister Aglietti, come sempre alla ripresa, torna velocemente sull’ultimo incontro con un’analisi più a freddo: ” Confermo che sabato la squadra ha disputato una lodevole prova, vanno dati i meriti ai nostri avversari che hanno giocato con molta intensità ma noi abbiamo avuto le nostre occasioni, la gara poteva prendere tranquillamente un’indirizzo diverso, poi come sempre nel calcio, gli episodi la fanno da padrone. Posso dire che su alcune scelte, come giusto che sia, mi prendo le mie responsabilità, ma non potevamo nemmeno pensare di non perdere mai. Diciamo che ci siamo tolti il dente. Adesso ovviamente dovremo essere bravi a reagire subito“. Archiviata la gara di Livorno si deve per forza guardare avanti verso un avversario che ha una classifica precaria ma una rosa di prim’ordine: ” Guardare a dove è messo il Sassuolo in classifica è il più grande errore che si possa commettere. Loro sono partiti con l’obbiettivo minimo dei playoff ed hanno giocatori in grado di poter ambire a quella meta. Per noi la gara di sabato deve essere vissuta con la massima attenzione, pensando di avere di fronto una testa di serie.”

 

Per domani è prevista una doppia seduta di lavoro.

 

To. Che.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy