Dal campo…squadra in cantiere con molti punti interrogativi

Dal campo…squadra in cantiere con molti punti interrogativi

Seconda giornata di lavoro per gli azzurri nella settimana che culminerà con l’incontro del “Castellani” che avrà come ospite la capolista Torino, squadra che arriva forte del 6-0 interno sul Gubbio.   Nel pomeriggio, sul campo “Sussidiario” si è consumata la parte tattica della

Commenta per primo!

Seconda giornata di lavoro per gli azzurri nella settimana che culminerà con l’incontro del “Castellani” che avrà come ospite la capolista Torino, squadra che arriva forte del 6-0 interno sul Gubbio.   Nel pomeriggio, sul campo “Sussidiario” si è consumata la parte tattica della seduta di lavoro che ovviamente è iniziata con un lavoro atletico svolto dal gruppo quest’oggi a disposizione di mister Aglietti. Questo perché, ahinoi, non tutti gli effettivi sono a disposizione e per alcuni le possibilità di esserci sabato prossimo a dar man forte sono davvero ridotte al lumicino. Partiamo da Tavano, del quale ci siamo già occupati, quest’oggi, dicendo che Ciccio si è presentato per sul campo per un lavoro differenziato, n lavoro cerò non è andato come previsto, almeno nei tempi, visto che il bomber azzurro ha dovuto abbandonare il campo in anticipo e molto scuro in volto. A parte anche Vinci che però sembra in ripresa e non è escluso che già da domani possa essere in gruppo assieme agli altri. Mentre Tonelli e Valdifiori, ambedue alle prese con il problema al ginocchio per il quale stanno facendo una specifica terapia, saranno sicuri assenti all’incontro contro i granata. Out per sabato sarà anche Gallozzi che è alle prese con una noia al tendine del piede. Buone notizie però per Lazzari e Mori che sembrano totalmente recuperati ed a disposizione di mister Aglietti che già oggi gli ha impiegati nella partitella tattica facendo capire che potranno (Mori in particolare) avere grosse possibilità di partire dall’inizio. Anche Shekiladze è tra gli abili ed arruolabili. Assente anche Saponara ma per lui, per fortuna, nessun problema fisico ma solo l’impegno con la nazionale Under 21.   La partitella tattica messa in atto dal tecnico e dal suo staff non ha dato nemmeno oggi particolari indicazioni anche se il discorso di voler puntare su una base stabile sembra essere il “must” di tutti e a partire dal modulo, l’undici che avrà l’arduo compito di misurarsi alla prima della classe, non differirà molto da quello visto a Modena e nelle ultime uscite. Ci sono ovviamente, ad oggi, ballottaggi un po’ ovunque, anche perché ci sarà da capire ancora con esattezza su chi si potrà contare oppure no. In attacco per esempio se alla fine Tavano dovesse dare forfait dovrebbe spettare a Dumitru la maglia di titolare con magari una staffetta con Mchedlidze. Da capire, se il giocatore darà le giuste garanzie, se Lazzari potrà insidiare Brugman per il ruolo da trequartista. Altra “sfida” interessante sarà quella tra Moro e Guitto nella posizione di playbasso, e poi da capire qualora rientrasse Vinci se Buscè andrà a fare l’interno di centrocampo a discapito dell’ormai sempre presente Ze Eduardo.   Per domani è prevista una seduta a partire dalle ore 15:00.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy