Dal campo…stagione finita per Camillucci

Dal campo…stagione finita per Camillucci

Seconda giornata di allenamento per gli azzurri in vista del match di sabato contro lo Spezia, reduce dal pari esterno di Cesena.   La squadra ha sostenuto nel pomeriggio la seduta tattica dove ha iniziato ha lavorare più alacremente provando i primi movimenti anti-liguri. Lo spirito è davvero

Commenta per primo!

Seconda giornata di allenamento per gli azzurri in vista del match di sabato contro lo Spezia, reduce dal pari esterno di Cesena.   La squadra ha sostenuto nel pomeriggio la seduta tattica dove ha iniziato ha lavorare più alacremente provando i primi movimenti anti-liguri. Lo spirito è davvero molto alto, è passato poco più di un mese dalla vittoria di Lanciano che ha dato il “la” alla rincorsa azzurra, ma sembra passata una vita da quando si respirava un clima davvero teso. Adesso c’è, sempre con la giusta moderazione, quella voglia di portare avanti quanto di buono fatto che lavorare molto meglio tutto il gruppo. Provate varie situazioni, sia difensive che offensive, ma è sempre dietro che mister Sarri concentra maggiormente le sue attenzioni. Questo anche perché davanti, anche oggi, si sono viste grandi cose, con un Tavano (ieri precauzionalmente ai box) in grande spolvero. Ancora niente di concreto per quanto riguarda il probabile undici, il tecnico ed il suo staff hanno provato tutti gli effettivi a disposizione mischiando le carte. Come detto ieri non c’è da aspettarsi grandi stravolgimenti, conterà su tutto la condizione fisica, sarà quella la carta che predominerà nelle scelte. Non hanno preso parte all’odierna seduta il portiere Bassi ed il capitano Moro: per il primo si tratta di poche linee di febbre mentre per il centrocampista un fastidio alla schiena che ha fatto preferire il tenerlo a riposo. Cresce vistosamente la condizione di Gigliotti che potrebbe strappare la sua prima convocazione, mentre per Accardi (come detto ieri) si andrà alla settimana prossima per il rientro in gruppo. Levan continua a correre con il suo solito sorriso scacciapensieri, ma per il georgiano ci saranno almeno tre settimane in cui dovrà lavorare a parte. Per il resto gli altri lungodegenti, tra cui anche il portiere Dossena (oggi ha lavorato in palestra) sono ancora ai box.   Ai box, da ieri, c’è anche Camillucci, e purtroppo vi resterà per tutta la stagione. Il risultato degli accertamenti ha evidenziato quello che tutti temevamo, ovvero la rottura del crociato. Precisamente è rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e domani si sottoporrà a Roma all’intervento chirurgico. Ricordiamo che il centrocampista, voluto ad Empoli da mister Sarri, si è infortunato nel corso dell’allenamento di ieri in seguito ad uno scontro fortuito con Bationo. A lui, da parte nostra, ma siamo sicuri anche di tutti i tifosi azzurri, il più grande degli in bocca al lupo.   La squadra tornerà in campo domani pomeriggio per un’altra seduta di lavoro.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy