Dal campo…test con la Primavera

Dal campo…test con la Primavera

Con il ritorno in sella di mister Aglietti, il mercoledi sta diventando il giorno del test in famiglia con la Primavera di Martino Melis. Un test volto alla preparazione verso la sfida di campionato.   Dalla partitella di oggi, un allenamento quindi prettamente tattico, ci si aspettava soprat

Commenta per primo!

Con il ritorno in sella di mister Aglietti, il mercoledi sta diventando il giorno del test in famiglia con la Primavera di Martino Melis. Un test volto alla preparazione verso la sfida di campionato.   Dalla partitella di oggi, un allenamento quindi prettamente tattico, ci si aspettava soprattutto di vedere due cose: gli ipotetici undici e la condizione di questi.   Partiamo quindi col raccontare che sembra proprio giusto il detto con cui abbiamo fatto ieri il titolo dell’allenamento, ovvero squadra che vince non si cambia. Ed è soprattutto nella riconferma di Guitto che maggiormente si sposa il detto. Il giovane centrocampista sarà di fatto rimesso li, in cabina di regia a far partire la manovra in maniera intelligente e con qualità. Altra conferma, come già detto ieri, sarà anche quella di Brugman sulla trequarti: l’uruguagio ha vinto al concorrenza di Saponara (autore di una doppietta nella ripresa), unico antagonista visto che Lazzari continua ha lavorare a parte per il suo fastidio di pubalgia. A centrocampo poi dovrebbero agire, almeno dalle odierne indicazioni, Ze Eduardo e Coppola. Se il primo sembra godere di grande stima da parte del tecnico aretino e dovrebbe partire dal primo minuto, per il romano è in atto un ballottaggio con Moro per la posizione da interno sinistro. Scala in difesa Antonio Buscè, anche qui complice la defezione che sta tenendo fuori Vinci. In difesa i centrali saranno con pochi dubbi Stovini e Ficagna, mentra a sinistra c’è un secondo ballottaggio tra Gorzegno e Regini: i due partono alla pari, per la cronaca ha giocato oggi tra i titolari l’ex Samp. Attacco fatto con Maccarone e Tavano. Il gregario Dumitru ha dimostrato anche oggi di stare bene ed essere pronto per l’eventuale chiamata anche a match in corso. Non hanno preso parte alla seduta di lavoro i vari Vinci, Mori, Tonelli, Valdifiori, Mchedlidze, Shekiladze e Lazzari.   Ricapitolando, la formazione titolare che è partita oggi nel primo tempo della partitella è stata, con Dossena che ha giocato nella Primavera: Buscè, Ficagna, Stovini, Regini; Ze Eduardo, Guitto, Coppola; Brugman; Tavano, Maccarone. Il resto della truppa è stato poi, con lo stesso modulo, inserito nella seconda frazione.   Detto abbondantemente di come la squadra potrebbe scendere in campo, diciamo che quello visto oggi, ci è sicuramente piaciuto di più rispetto all’ultima uscita nella medesima partitella. Squadra più corta che ha giocato con maggiore acume tattico e con scambi più rapidi. La cosa che magari, e questo è un difetto che la squadra si porta dietro da diverso tempo, è che spesso, troppo spesso, intorno al poratore di palla si fa poco movimento, dando a questo la difficoltà di trovarsi due/tre uomini addosso. certo i ritimi di oggi vanno ovviamente presi con le molle. la difesa appare invece molto più concentrata ed allo stesso tempo serena, con i giocatori che si capiscono meglio e che difficilmente vanno in affanno. In crescendo l’intesa tra i due big dell’attacco azzurro, Maccarone e Tavano. Per la cronaca la gara ha visto vincere la Prima Squadra per 8-0.   Ricordiamo che la squadra tornerà in campo domani pomeriggio, ma lo farà a porte chiuse. Cosa che verrà bissata venerdi mattina per la rifinitura.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy