Daniele Croce: “Non vincere lunedi ci avrebbe portato dentro un vortice. Con il Toro gara difficile”

Daniele Croce: “Non vincere lunedi ci avrebbe portato dentro un vortice. Con il Toro gara difficile”

Uno dei senatori dello spogliatoio azzurro, Daniele Croce, ha incontrato la stampa quest’oggi nella sala dedicata ad Antonio Bassi.

2 commenti

Ha parlato quest’oggi in conferenza stampa il centrocampista azzurro, Daniele Croce. “Il Prestigiatore” è partito dalla vittoria con il Crotone per andare verso il futuro prossimo:

Dico una cosa già detta e scontata ma la vittoria è sempre la miglior medicina nella sport. La vittoria di lunedi scorso ci ha sicuramente dato maggiore fiducia e ci ha sbloccato dopo due gare sfortunate. La squadra ha le qualità per poter far bene e per poter centrale l’obbiettivo storico che tutti vogliamo, un passo falsi ci avrebbe fatto entrare in un vortice complicato. Personalmente sto bene, sono a disposizione per dare il mio massimo contributo per arrivare dove vogliamo. Domenica ci attende una gara difficile, il Torino è squadra che ha speso molto ed ha una rosa importante, dovremmo essere bravi a soffrire per poi ripartire. Domenica ritroviamo un grande amico come Mirko, lui è uno di quelli che ha fatto la storia recente di questo club e se siamo arrivati dove siamo è anche grazie a lui, ci sentiamo spesso. L’importante è far gol, indipendentemente da chi gonfia la rete, poi se in questo momento gli attaccanti sono a secco credo sia solo per casualità.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio - 4 mesi fa

    La partita si deciderà infatti a centrocampo…

    p.s. la piattaforma mozilla non fa più commentare. Internet-Explorer solo qualche volta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mork - 4 mesi fa

    Mi dispiace per Mirko,ma per domenica prevedo per lui una giornata difficile,come gia gli era successo ad Empoli con il “suo” Napoli,quando il suo dirimpettaio era stato il Sapo…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy