Di Natale-Empoli: discorso chiuso?

Di Natale-Empoli: discorso chiuso?

“Antonio è inutile sottolinearlo è molto legato alla famiglia Pozzo, alla città e all’Udinese. Per motivi personali sta valutando se continuare a giocare fino al termine della stagione o chiudere la sua carriera anzitempo”.   Così attraverso TuttoMercatoWeb l’entourage dell’attaccante del

Commenta per primo!

di nataleAntonio è inutile sottolinearlo è molto legato alla famiglia Pozzo, alla città e all’Udinese. Per motivi personali sta valutando se continuare a giocare fino al termine della stagione o chiudere la sua carriera anzitempo“.   Così attraverso TuttoMercatoWeb l’entourage dell’attaccante dell’Udinese, Antonio Di Natale. “In Italia – prosegue la nota trasmessa in esclusiva alla redazione del portale – Antonio non si vede in Italia con nessun’altra maglia che non sia quella bianconera dell’Udinese. In ogni caso in futuro per lui molto probabilmente si prospetta un ruolo dirigenziale per la società friulana“.   Come avevamo anticipato anche noi, che potesse esserci questo ritorno era molto difficile. Un po’ di tempo fa, ricorderete, si era parlato assiduamente di un suo possibile arrivo con la carica di vice-presidente, ma in quel momento l’Empoli era in B e la situazione non rosea come adesso sotto diversi punti di vista. Lo stesso Presidente Corsi, parlando pochi giorni fa del Di Natale giocatore, ha detto che a gennaio l’Empoli non metterà altra qualità in gruppo, e Totò è pura qualità. Sembra andare verso la chiusura definitiva questo lungo tormentone che a più riprese salta fuori con certo una suggestione importante visto i ricordi lasciati da Antonio prima di spiccare il volo verso Udine dove si è confermato Campione con la C maiuscola dentro e fuori dal campo. Il legame con Empoli resta indiscutibilmente forte, fosse solo perchè la moglie è empolese e la sua residenza è ancora nella nostra città, ma stando quanto raccontato da voci sicuramente autorevoli, come il suo entourage, il futuro non sembra doversi colorare di azzurro.   Alessio Cocchi  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy