Domani il primo test. Quale modulo?

Domani il primo test. Quale modulo?

Domani si gioca, finalmente! E’ arrivato il tempo per la prima uscita stagionale dell’Empoli che, come da tradizione, sarà in quel di Montelupo contro la squadra amaranto di casa. Nell’omonimo stadio di quello empolese, potremmo finalmente tornare a vedere Maccarone & C. impegnati in una partit

Commenta per primo!

Domani si gioca, finalmente! E’ arrivato il tempo per la prima uscita stagionale dell’Empoli che, come da tradizione, sarà in quel di Montelupo contro la squadra amaranto di casa. Nell’omonimo stadio di quello empolese, potremmo finalmente tornare a vedere Maccarone & C. impegnati in una partita, per quanto ovviamente questa abbia il peso di una prima amichevole estiva. Ma le curiosità che si porta dietro questo primo test non sono poche, a partire da chi segnerà il primo gol della stagione, alla maglia con cui giocheremo (ancora la squadra si allena con materiale no brand), ma soprattutto che modulo mister Giampaolo ci farà vedere. Si perchè come avrete ormai capito, leggendo i nostri quotidiani report degli allenamenti, questa prima settimana di ritiro (pre-ritiro compreso) ha visto provare quasi esclusivamente l’anomalo 3-5-2. A domanda precisa, mister Giampaolo ha risposto che si prova cio’ che non si conosce, perchè il 4-3-1-2 è ormai incastonato nel dna di questa squadra. Soluzione alternativa o soluzione che piace di più al tecnico?   La risposta vera la potremmo avere, crediamo, soltanto avvicinandosi alle competizioni ufficiali ma domani sera, potremmo iniziare a capire qualcosa in più. Lo dice la parola, test, quindi si proverà, si inventerà, si sperimenterà. Come sempre in questi casi dovremmo assistere a due gare in una, con una formazione specifica nel primo tempo ed una completamente (o per larga parte) diversa. Chissà se magari vedremo un tempo con un modulo ed un tempo con un altro. Chissà soprattutto se vedremo insieme quello che nella testa del mister ad oggi, con i giocatori a disposizione che ha, potrebbe già essere l’undici titolare o si andrà a mischiare completamente le carte. Da capire anche se l’ultimo arrivato, Bittante, sarà già buttato nelle mischia o no. E’ difficile anche per noi ipotizzare in questo momento quello che sarebbe l’undici iniziale se domani, anzichè a Montelupo, si giocasse una gara di serie A, e sicuramente ci è molto più facile farlo con il 4-3-1-2 con non con il 3-5-2 dove andrebbero a cambiare alcune pedine dell’undici, ricercando una spinta maggiore e diversa da chi gioca esterno. Ovviamente dei punti fermi ci sarebbero comunque, perchè ambedue i moduli utilizzano un mediano che gioca davanti alla difesa, Ronaldo, e due punte d’attacco. Ci permettiamo di dire, poi mister Giampaolo sa fare il suo mestiere, che avendo Saponara a disposizione, avendo un modulo che davvero è ormai sottopelle, azzardare un qualcosa di più “innaturale” ci fa un po’ storcere la bocca. Parlavamo però di formazioni. Come giocherebbe allora l’Empoli se scegliesse di fare il 3-5-2? Questa, stando alle indicazioni raccolte in questi giorni potrebbe avvicinarsi molto alla formazione titolare:   352 def                                                   Ovviamente non mancano le variabili, con Signorelli che puo’ inserirsi sia da interno che da mediano ma soprattutto con Daniele Croce che puo’ tranquillamente stare la dove la grafica riporta in nome di Mario Rui. Poi come detto c’è Bittante ma soprattutto ci sono almeno un paio di giocatori (Hysaj su tutti) che certezza di esserci dopo il 31 agosto non ce l’hanno. Va da se che nel classico 4-3-1-2 vedremmo Hysaj e Mario Rui tornare nella linea difensiva, con Tonelli e Barba centrali, il polacco Zielinski e Croce a fare da interni di centrocampo e Saponara tornare a mettersi li dove è diventato “The Magic”. Vedremo domani, vedremo anche all’opera anche i tanti giovani a disposizione ed anche questo potrà essere un primo vero test indicativo per poter capire su chi contare. Quello che però più conta, al di la di moduli e tatticismi, è che finalmente torneremo a raccontare di calcio giocato e di gol.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy