EFC | Martedi la ripresa

EFC | Martedi la ripresa

Smaltita la sconfitta di San Siro, una sconfitta che poteva starci in un ipotetico ruolino di marcia ma che, al netto di quanto visto e profuso ieri, lascia certo ancora un po’ di amaro in bocca. E’ soprattutto nel rivederla a freddo, ma anche nel rileggere i numeri, che qualcosa davvero non torna s

Commenta per primo!

milan_empoli (10)Smaltita la sconfitta di San Siro, una sconfitta che poteva starci in un ipotetico ruolino di marcia ma che, al netto di quanto visto e profuso ieri, lascia certo ancora un po’ di amaro in bocca. E’ soprattutto nel rivederla a freddo, ma anche nel rileggere i numeri, che qualcosa davvero non torna su quanto in campo accaduto in relazione alle palle messe dentro la porta. Ma si va avanti pensando già alla prossima partita, quella che vedrà il ritorno ad Empoli, da avversario, di Maurizio Sarri. match però che ci sarà tra 15 gg, infatti settimana prossima il campionato si prenderà la sua prima pausa per la concomitanza degli impegni delle nazionali. Per questo, saranno due i giorni liberi concessi al gruppo che si ritroverà soltanto martedi pomeriggio per la prima seduta di lavoro.   Ma da se che i convocati in nazionale non ci saranno, e quindi alla ripresa mancheranno certamente Mchedlidze, Zielienski, Piu e Signorelli. Il venezuelano però potrebbe aver salutato ieri per l’ultima volta i suoi compagni visto che il mercato lo sta portando verso Terni. Alla ripresa ci sarà indubbiamente da valutare la condizione di Federico Barba che ieri ha dovuto chiedere il cambio per un problema alla coscia sinistra, e lo abbiamo poi visto lasciare San Siro con una vistosa fasciatura. Dovrebbe invece rientrare in gruppo, se non proprio martedi, Vincent Laurini, che ormai è al capolinea del suo percorso di riabilitazione dopo l’infortunio accaduto nel corso del match estivo con la Pistoiese. Per il resto da Milano non dovrebbero essere uscite altre situazioni particolari. Settimana importante, la prossima, sia per ricaricare le batterie che per inserire in fretta i nuovi arrivati. Si perchè dalla chiusura del mercato arriveranno almeno i tre ormai già citati (Buchel, Paredes, Livaja) che dovranno imparare velocemente lo spartito se vorranno suonare da titolari nella banda azzurra.   Settimana che seguiremo come sempre co grande attenzione anche se, come detto, non ci sarà il culmine al fine settimana con il match di campionato.   Alessio Cocchi 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy