Empoli-Brescia: le probabili formazioni

Ultimi ritocchi, magari importanti e poi determinanti, prima di dar vita ad una delle gare più sentite ad Empoli, quella con il Brescia. Vediamo le ultime dai ritiri.   Gli azzurri, hanno svolto nel pomeriggio la rifinitura a porte chiuse, resta quindi difficile certificare la reale formazio

Commenta per primo!

Ultimi ritocchi, magari importanti e poi determinanti, prima di dar vita ad una delle gare più sentite ad Empoli, quella con il Brescia. Vediamo le ultime dai ritiri.   Gli azzurri, hanno svolto nel pomeriggio la rifinitura a porte chiuse, resta quindi difficile certificare la reale formazione che mister Carboni ha deciso di mandare in campo domani, ma i segnali arrivati dovrebbero essere abbastanza netti e darci una forte idea. Partendo dall’attacco dove il figlil prodigo Maccarone dovrebbe partire dall’inizio in coppia con il Mchedlidze perchè Coralli, indiziato numero uno ad essere con lui in campo non sarà convocato per scelta tecnica dovuta al fatto che Coralli non ha ben metabolizzato l’arrivo di Big Mac. Dietro di loro, nella posizione di trequartista, si giocherà con il 4-3-1-2, dovrebbe andare a posizionarsi Brugman, provato maggiormente di Saponara in settimana (il romagnolo sembrava potesse essere la seconda punta di giornata), e con quest’ultimo che ieri ha avuto un leggerissimo risentimento. Ballottaggio vivissimo per chi invece sarà in cabina di regia tra Moro e Signorelli con il primo a nostra sensazione in vantaggio, anche se potrebbe uscire la sorpresa Coppola davanti alla difesa e Moro a sinistra. Buscè sta bene ed andrà a destra. Difesa fatta visto che Gorzegno non ci sarà per squalifica e giocherà Regini e Ficagna che affiancherà invece Stovini vista la non perfetta condizione di Mori e la squalifica di Tonelli. A destra il solito Vinci. Ci sarà invece molta curiosità per chi comporrà la panchina vista l’ampia rosa soprattutto del parco attaccanti, e chissà, difficile, che non si veda anche Tavano. Indisponibili gli squalificati Gorzegno e Tonelli con Mori e Valdifiori indisponibili. Non convocati per scelta tecnica oltre al già citato Coralli anche Dumitru e Lazzari Mister Carboni non vuole parlare di prova del nove ma sa che da questa gara potrebbe passare una buona fetta del futuro dell’Empoli ed è per questo che domani vuole da tutti la gara della vita, anche per farsi perdonare dai tifosi le ultime figure non felici.   Un vecchio detto dice: squadra che vince non si cambia. Questo in soldoni quello che frulla nella testa di Mister Calori, che a Brescia a dato una vera e propria svolta visto che i lombardi vengoni forti di quattro successi consecutivi. Anche qui, come detto per l’Empoli, dobbiamo andare a naso, visto che le rondinelle hanno svolto la rifinitura a porte chiuse e alla conta degli indisponibili hanno risposto solamente Feczesin e Salomon, ai quali potrebbe aggiungersi però Squassoni. Il modulo sarà quindi il solito 3-5-1-1 con l’ex Budel in mezzo a smistare per le punte che saranno ancora El Kaddouri e Jonathas. Martinez, De Maio dovrebbero essere regolarmente in campo davanti al portiere Arcari, c’era invece un ballottaggio vivo tra Caldirola e Zoboli per l’esterno a sinistra. Per il resto stessa squadra vista nella vittoriosa gara con la Nocerina. Dovrebbe partire dalla panchina l’altro ex, Salvatore Foti. Anche Calori, nel presentare la gara, ricalca un po’ quello detto da Zeman sette giorni fa, ovvero ha predicato attenzione verso un leone addormentato (cosi ha definito l’Empoli) che svegliandosi ha tutta la forza per fare male.   Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:  

 PELAGOTTI  ARCARI
 VINCI  MARTINEZ
 FICAGNA  DE MAIO
 STOVINI  CALDIROLA
 REGINI  ZAMBELLI
 BUSCE’  MARTINA RINA
 COPPOLA  BUDEL
 MORO  MANDORLINI
 BRUGMAN  DELAPRE’
 MACCARONE  EL KADDOURI
 MCHEDLIDZE  JONATHAS

  Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy