Empoli FC | E’ già scattato il “rompete le righe”

Empoli FC | E’ già scattato il “rompete le righe”

Con il triplice fischio di San Siro si è chiusa la stagione sportiva 2014715 e si è chiuso quindi anche il cammino degli azzurri iniziato lo scorso 11 luglio con il raduno. Undici mesi volati velocissimamente, undici mesi che ci hanno regalato emozioni indescrivibili con un risultato sportivo davv

Commenta per primo!

inter-empoli (18)Con il triplice fischio di San Siro si è chiusa la stagione sportiva 2014715 e si è chiuso quindi anche il cammino degli azzurri iniziato lo scorso 11 luglio con il raduno. Undici mesi volati velocissimamente, undici mesi che ci hanno regalato emozioni indescrivibili con un risultato sportivo davvero importante arrivato contro ogni pronostico dato dai media nazionali. Ma la “Sarri’s band” che noi conoscevamo già bene, ha saputo suonare al meglio la sua musica, incantando le platee di tutta Italia e prendendo piano piano grandi apprezzamenti oltre alle scuse dei detrattori. Ieri, in uno dei teatri più belli che il calcio italiano possa avere, questa favola si è chiusa.   Cosi come avviene ogni anno con la fine dell’ultima gara scatta inevitabilmente il cosiddetto “rompete le righe”. Ovviamente non ci saranno più allenamento e gli spogliatoi dello stadio “Castellani”, oltre allo stesso stadio che in estate vedrà rifarsi il look a livello di manto erboso, resteranno vuoti in attesa che arrivi il prossimo raduno. Tra l’altro, questo poi lo confermeremo più avanti, visto l’inizio anticipato della prossima stagione (si parte nel week-end 22/23 agosto) anche le date del ritiro potrebbero essere anticipate, iniziando cosi nella prima e non nella seconda settimana di luglio. Campanella suonata, zaini fatti, baci, abbracci, sorrisi ma anche un velo di tristezza e malinconia. La sensazione che, discorso mister a parte, sia finito un ciclo, c’è.   Come tutti gli anni faremo il borsino con le quotazioni in percentuale di chi potrà restare o meno dell’attuale rosa, ma non bisogna essere espertoni di mercato per capire (come poi confermato anche da Sarri nell’ultima conferenza) che saranno diversi i calciatori di questo triennio che saluteranno Empoli per una nuova esperienza altrove e che il prossimo anno dovremmo fronteggiare come avversari. Per adesso non ci resta quindi che augurare buone vacanze a tutti i ragazzi e tutto lo staff di questa meravigliosa impresa, ringraziandoli infinitamente per quanto ci hanno dato, con la speranza di rivederne il più possible, mister in testa, ed augurando un grande in bocca al lupo a chi non ci sarà.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy