Empoli, la vittoria è ancora tabù

Empoli, la vittoria è ancora tabù

EMPOLI – ALBINOLEFFE  0-0 EMPOLI (4-2-3-1): Bassi, Buscè, Cupi, Angella, Tosto, Moro, Marianini (36’ st Valdifiori), Lodi, Vannucchi, Pasquato (23’ st Bianco), Corvia (37’ st Dumitru). (27 Dossena, 4 Piccolo, 17 Musacci, 77 Negrini). All.: Baldini.   ALBINOLEF

Andrea CupiEMPOLI – ALBINOLEFFE  0-0

EMPOLI (4-2-3-1): Bassi, Buscè, Cupi, Angella, Tosto, Moro, Marianini (36’ st Valdifiori), Lodi, Vannucchi, Pasquato (23’ st Bianco), Corvia (37’ st Dumitru). (27 Dossena, 4 Piccolo, 17 Musacci, 77 Negrini). All.: Baldini.

 

ALBINOLEFFE (4-4-2): Narciso, Perico, Serafini, Gervasoni, Garlini, Laner (24’ st Sau), Poloni (30’ st Previtali), Carobbio, Renzetti, Cellini, Ruopolo (30’ st Ferrari). (88 Offredi, 5 Caremi, 55 Maino, 89 Geroni). All.: Madonna.

  

Arbitro: Bergonzi di Genova.

 

EMPOLI – L’Empoli di Silvio baldini non riesce proprio a trovare il primo successo in campionato. Finisce 0-0 in un “Castellani” semideserto (che desolazione giocare in serie B con un pubblico che sarebbe scarso anche per la serie C, ora 1° divisione, ndr).

Nell’Empoli ancora assenze importanti: pensate in tribuna, accanto al presidente Corsi, siedono Saudati, Coralli, Flachi, Pozzi, Vargas, Marzoratti e Kokoszka, praticamente mezza squadra, quella che secondo la società azzurra e secondo Silvio Baldini ha tutte le carte in regola per vincere il campionato e tornare in serie A.

Beh, come dargli torto, se poi pensiamo che nonostante la squadra azzurra sia falcidiata di assenze si permette di presentarsi con le “seconde linee” al cospetto di un Albinoleffe che a dispetto del nome che porta per la serie B rappresenta uno degli ostacoli più tosti del calendario (lo scorso anno sono arrivati quarti e il potenziale è pressochè immutato, basta guardare l’attacco, ndr) portando a casa un pareggio che, si rimanda l’appuntamento con la vittoria, smuove la classifica e fa registrare piccoli passi in avanti rispetto alla prestazione di Vicenza.

L’Empoli con l’Albinoleffe ha costruito svariate palle gol senza riuscire a battere Narciso, bravo in più di una circostanza soprattutto nei confronti di uno sfortunato e impreciso Corvia.

Il migliore in campo è apparso Andrea Cupi (nella foto di Gianni Nucci, empolifc.com), ma bravo anche Gabriele Angella all’esordio in serie B.

Adesso ci attende un calendario ricco di impegni: si comincia mercoledi con la coppa italia a Siena, poi sabato a Rimini, quindi il turno infrasettimanale di campionato con il Modena e di nuovo lontano dal Castellani sul neutro di Treviso per affrontare il Cittadella. In attesa dei “rinforzi”, l’infermeria continua ad essere troppo gremita, l’Empoli deve cercare di dare un colpo secco in classifica per non perdere il contatto con le prime della classe (leggasi Parma, Livorno, Brescia ndr).

 

A. C.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy