Empoli, in viaggio verso Torino di notte e al “gelo”

Empoli, in viaggio verso Torino di notte e al “gelo”

La squadra azzurra dopo oltre cinque ore di calvario, bloccata nel caos della FIPILI tra gli svincoli di Montopoli Valdarno e Pontedera Est, è riuscita a riprendere il viaggio verso Torino. Il pulman dell’Empoli è infatti riuscita ad uscire dalla superstrada e, dopo una veloce sosta con cena in un

La squadra azzurra dopo oltre cinque ore di calvario, bloccata nel caos della FIPILI tra gli svincoli di Montopoli Valdarno e Pontedera Est, è riuscita a riprendere il viaggio verso Torino. Il pulman dell’Empoli è infatti riuscita ad uscire dalla superstrada e, dopo una veloce sosta con cena in un ristorante della zona del fucecchiese, si è diretta verso la A11 al casello di Altopascio.

 

Da lì è ripreso il viaggio verso il capoluogo piemontese, passando poi per Lucca, Viareggio e risalendo attraverso la A12 e la A7 verso Genova e successivamente Torino.

 

Un viaggio non facile, con molte ore trascorse sulle strade, tra neve e gelate. Il tragitto infatti prevede il passaggio dietro Genova sul valico dell’Appennino dove le previsioni meteo parlano di abbondanti nevicate anche nella notte.

 

L’arrivo all’hotel a Torino in nottata, poi poche ore di sonno e… domani si scende in campo.

Davvero un momento difficile e sfortunato per la squadra di Aglietti, già priva di Mchedlidze, Gorzegno, Mori, Lazzari, Fanucchi e Kokoszka per infortunio, Moro e Stovini per squalifica e con Coralli che, problemi ad un ginocchio (piccolo intervento in settimana per asportare una ciste dal ginocchio operato, ndr), andrà solo in panchina.

 

Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy