Esclusiva PE – Con Pietro DeGiorgio

Esclusiva PE – Con Pietro DeGiorgio

Abbiamo raggiunto l’ex della partita di domani, Pietro De Giorgio, per una battuta sul suo ritorno da ex al “Castellani”.   Pietro ci siamo sentiti nel giorno in cui tu lasciasti il ritiro azzurro per aggregarti ai tuo nuovi compagni. E’ passato qualche mese, come vanno

Abbiamo raggiunto l’ex della partita di domani, Pietro De Giorgio, per una battuta sul suo ritorno da ex al “Castellani”.

 

Pietro ci siamo sentiti nel giorno in cui tu lasciasti il ritiro azzurro per aggregarti ai tuo nuovi compagni. E’ passato qualche mese, come vanno le cose?

 

Si ricordo, bene, le cose vanno bene. La scelta che ho fatto questa estate, con la benedizione della società, come già ebbi modo di dirvi è nata da un discorso economico. A Pietro De GiorgioEmpoli stavo bene e sarei serenamente rimasto in un gruppo che già si vedeva avrebbe fatto cose importanti. A Crotone comunque si lavora altrettanto bene, al sud si sa c’è un po’ più di pressione da parte dei tifosi, ma questa realtà, anche in virtù del buon andamento della squadra, è davvero ottima.”

 

Domani tornerai da ex sul prato di Empoli, che sensazioni pensi proverai?

 

Ad Empoli sono stato una sola stagione, un tempo sicuramente breve considerando anche che non ho giocato poi moltissimo. Però per me resta una tappa della mia carriera professionale importantissima. Posso dire che quella della passata stagione sia stata la punta più alta della mia carriera. Mi sono trovato a giocare con gente che io vedevo in televisione, allenato da una persona che per me aveva già fatto molto e trovando degli amici che potrei definire fraterni. Poi è arrivato anche l’inaspettato premio che voi di PianetaEmpoli mi avete dato per il gol più bello. Non potevo chiedere di più. L’emozione sarà tanta quando il pullman parcheggerà. Poi si sa in campo va tutto via e nei novanta minuti sarò professionale per la mia squadra.”

 

La gara di domani si presenta come interessante anche perché sia Empoli sia Crotone appaiono in salute:

 

L’Empoli sta facendo di sicuro un grande campionato, il fatto che non abbia mai perso parla da solo. Noi ci stiamo comportando bene, se escludiamo lo scivolone interno con il Piacenza abbiamo fatto dei buoni risultati e le prestazioni sono sempre sufficienti. Domani sarà difficile sicuramente segnare e magari il non perdere potrebbe essere un buon risultato ma non per questo faremo barricate, proveremo a giocare il nostro calcio provando a sfruttare i pochi errori che l’Empoli ci concederà.”

 

In bocca al lupo per domani e vinca il migliore, poi negli spogliatoi ci saluteremo:

 

Crepi il lupo, si ci vediamo nel dopo gara.”

 

Al. Coc.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy