Fabrizio Corsi: ” il prossimo anno sarà più difficile di questo”

Fabrizio Corsi: ” il prossimo anno sarà più difficile di questo”

“Ci siamo salvati in anticipo, per noi è stato un grande successo. Un successo raggiunto attraverso il gioco, la squadra ha raccolto consensi dappertutto, anche quando non sono arrivati i risultati o quando sono arrivati in parte. A volte siamo stati frenati un po’ dalla sfortunata. Ma mancano due

Commenta per primo!

corsi“Ci siamo salvati in anticipo, per noi è stato un grande successo. Un successo raggiunto attraverso il gioco, la squadra ha raccolto consensi dappertutto, anche quando non sono arrivati i risultati o quando sono arrivati in parte. A volte siamo stati frenati un po’ dalla sfortunata. Ma mancano due partite, facciamo punti”. Così aTuttoMercatoWeb il presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi.   E Sarri, andrà via?
“Sono convinto che il nostro allenatore sia il meglio per noi. Deve essere convinto anche lui. In queste stagioni di crescita c’è molto di suo. Spareggio in B, promozione e salvezza. Ma c’è anche tanto del nostro. Più che noi, le riflessioni dovrà farle lui. Noi il problema allenatore lo avremo quando e se ci dirà di non voler continuare. Ma quando la squadra era in difficoltà gli abbiamo allungato il contratto. Il nostro lo abbiamo fatto e siamo stati ripagati ampiamenti dalle sue capacità e dai risultati”.   Saponara?
“Un giocatore importante, ce lo dirà il mercato se ci saranno le condizioni per godercelo ancora. Il ragazzo è convinto che gli farebbe bene una stagione da protagonista con noi per continuare la sua crescita. Si cresce giocando, non facendo cinque minuti ogni tanto”.   Rugani può restare?
“Decideranno la Juventus e il ragazzo. Ci ha dato tanto, ma potrebbe anche dare di più. È giovane e molto applicato”.   Valdifiori pronto all’addio?
“Merita di giocare in una squadra importante. È in un momento della carriera che più di tutti ha le condizioni per fare il salto. È giusto che lo faccia”   Che campionato sarà per l’Empoli, il prossimo?
“Sarà più difficile di quest’anno. Partirà qualcuno, dovremo sostituire chi andrà via con calciatori che hanno grandi motivazioni e colgano Empoli come un’occasione importante per la loro carriera. Non sarà facile, ma fa parte del nostro modo di fare calcio. C’è già successo in passato, il nostro obiettivo è creare un gruppo di ragazzi motivatissimi”.   Quanto cambierete?
“Dieci-dodici calciatori rimarranno. Tra questi c’è qualcuno che ha giocato meno, ma hanno mostrato di poter essere decisivi il prossimo anno”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy