Finisce 1-1 Padova-Atalanta

Finisce 1-1 Padova-Atalanta

E’ finita 1-1 tra Padova e Atalanta, il posticipo del sabato della 33/esima giornata di Serie B. Un punto che accontenta l’Atalanta, che rafforza la sua leadership. Ma anche il Padova di Dal Canto, che all’esordio all’Euganeo in casa, incassa il secondo risultato utile consecutivo. L’1-1

Commenta per primo!

E’ finita 1-1 tra Padova e Atalanta, il posticipo del sabato della 33/esima giornata di Serie B. Un punto che accontenta l’Atalanta, che rafforza la sua leadership. Ma anche il Padova di Dal Canto, che all’esordio all’Euganeo in casa, incassa il secondo risultato utile consecutivo. L’1-1 é giunto comunque al termine di una gara intensa e ricca di occasioni da rete. Si parte subito forte con El Shaarawy bloccato da Consigli in uscita disperata, e con il gol di Ferreira Pinto che sblocca l’incontro. 3′, Doni sulla destra libera Peluso, che crossa teso in area piccola dove irrompe il brasiliano, che con una magia di esterno destro infila l’incolpevole Cano. Il Padova crea i maggiori pericoli per Consigli tra il tra il 20′ e il 30′, quando El Shaarawy, Italiano e Gallozzi ci provano da fuori area, senza troppa fortuna. L’Atalanta copre bene la trequarti e quando può riparte con scioltezza, come al 34′, quando Cano para molto bene a terra una conclusione di Tiribocchi. La fine della prima frazione e l’inizio ripresa vedono ancora la squadra di Dal Canto alla ricerca del pareggio, che arriva al 54′. Merito dell’ennesimo tiro dalla distanza, addirittura di Crespo. E’ un rasoterra sporco, lisciato in mezzo all’area, che arriva sui piedi educati di El Shaarawy che gonfia la rete sul secondo palo. La gara si infiamma ulteriormente: al 58′ Cano nega l’1-2 a Ruopolo, Consigli 5′ dopo lo imita su Gallozzi. I ritmi sono molto alti, biancoscudati e neroblu non si risparmiano. Del Vecchio entra però da karateka su Ardemagni, tra le proteste del pubblico, l’arbitro Baracani mostra solo il cartellino giallo. Le migliori occasioni, alla fine, capitano sui piedi di De Paula intorno al 78′: sul primo tocco, Consigli fa il miracolo. Sulla seconda girata, la palla esce davvero di un niente. I minuti finali sono continui capovolgimenti di fronte dove però latita la lucidità. Finisce così 1-1, tra gli applausi di un divertito pubblico dell’Euganeo.

Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy